Commenta

Bozzolo si prepara alla festa
dell'oratorio: venerdì anteprima
con "Nostro Fratello Giuda"

La manifestazione prevede nove giorni densi di iniziative innovative per tutte le età: cene a tema all’aperto, sotto le stelle, sul piazzale della chiesa, giochi per i ragazzi di tutte le età ripresi dall’esperienza del Grest.

BOZZOLO – La chiesa di San Pietro Apostolo di Bozzolo si sta preparando ad accogliere la festa dell’oratorio 2018, che durerà dall’1 al 9 settembre. E già da venerdì 31 agosto ci sarà una serata in preparazione alla festa, organizzata dalla Fondazione Mazzolari, con la rappresentazione teatrale Nostro Fratello Giuda.

La manifestazione prevede nove giorni densi di iniziative innovative per tutte le età: cene a tema all’aperto, sotto le stelle, sul piazzale della chiesa, giochi per i ragazzi di tutte le età ripresi dall’esperienza del Grest, spettacoli musicali ed incontri. La novità di questa festa 2018, deriva dall’avere due sacerdoti in Bozzolo, assegnati dal 17 settembre 2017, il parroco don Luigi Pisani ed il vicario don Nicola Premoli. Entrambi sono chiamati ad esercitare la propria esperienza, in fatto di attività aggreganti la loro attuale comunità pastorale.

Don Luigi ha sperimentato tante feste comunitarie nei luoghi del suo sacerdozio, a Dosolo per 24 anni ed a Rivarolo del Re per 20 anni. “E questa festa dell’oratorio di Bozzolo ne sarà la prova – afferma don Luigi – si tratta della festa della comunità e della festa popolare di aggregazione del paese, attento alla realtà dell’oratorio, cuore educativo per le future generazioni. Sarà data attenzione alla famiglia ed al rapporto genitori figli e tanti saranno i messaggi che emergeranno in ogni occasione di insieme”.

Come annunciato, in preparazione alla festa, la Fondazione Mazzolari presenta, venerdì 31 agosto alle ore 21, “Nostro Fratello Giuda” la rappresentazione teatrale opera di Giuseppe Pasotti tratta da un pensiero di don Primo Mazzolari in una sua dirompente omelia. Don Luigi Pisani spiega il significato: “Ognuno di noi, come disse don primo Mazzolari, ha dentro Giuda, ma non lo sa, e potrebbe essere un traditore”.

Il programma:
Sabato 1 settembre, ore 19 aperitivo ed intrattenimento con la Banda Santa Cecilia, da quell’ora è già possibile consumare la pizza in piazza; ore 21 serata con Musica dal vivo in collaborazione con il Bar Croce Verde.
Domenica 2, ore 10,30 santa messa di apertura della festa; ore 16 giochi popolari delle squadre del Grest; dalle 19 cena a base di piatti della tradizione mantovana nostrana; ore 21,30 spettacolo del gruppo Musical Project.
Lunedì 3, ore 20,30 serata dedicata alle famiglie con il titolo “Lasciami Volare” incontro testimonianza sul rapporto genitori e figli, in collaborazione con il gruppo Avis di Bozzolo.
Martedì 4 e Mercoledì 5 ore 16 giochi per bambini; ore 20,30 Tornei per ragazzi con quadrangolari di calcio, basket e beach volley.
Giovedì 6, ore 21 serata dei balli di gruppo, ballo liscio e Karaoke con Nicola, sponsor l’Associazione Amici del Cuore di Bozzolo con il suo presidente Nicola Scognamiglio che interpreta così il come fare aggregazione.
Venerdì 7, ore 21, serata giovani Musica con DJ.
Sabato 8, dalle 19 tutti i Sapori della Sardegna, cena tematica con piatti e vini tipici sardi, ore 21 serata con il Mago Bimbobell.
Domenica 9, ore 10,30 santa messa conclusiva della festa; ore 16 finale dei giochi popolari delle squadre del Grest; ore 18 manifestazione cinofila con cani addestrati dall’Arma dei Carabinieri; dalle 19 Prima festa del Pesce di Mare; ore 21,30 serata musicale con la Banda Estudiantina di Casalmaggiore.
Durante le serate dal 3 al 7 settembre sarà attivo il servizio di panini caldi con salsiccia e patatine fritte.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti