Commenta

Viadana, i Giardini possono
diventare un parco giochi
inclusivo: il comune ci prova

Il progetto è stato pubblicato all’albo pretorio del comune e ha un valore da 25mila euro, di cui 20mila (l’80 per cento) richiesti al Pirellone. Il luogo prescelto per creare questo parco gioco inclusivo è la zona della rotonda dei Giardini (438 mq).

VIADANA – Il comune di Viadana parteciperà al bando regionale che mette a disposizione fondi per creare parchi giochi inclusivi, con giochi cioè dedicati anche ai bambini con disabilità e senza barriere architettoniche. Il progetto è stato pubblicato all’albo pretorio del comune e ha un valore da 25mila euro, di cui 20mila (l’80 per cento) richiesti al Pirellone. Il luogo prescelto per creare questo parco gioco inclusivo è la zona della rotonda dei Giardini per un’area gioco di 438 metri quadrati complessivi. Il responsabile del procedimento è l’ingegner Giuseppe Sanfelici.

“Come Amministrazione ci auguriamo che il progetto vada in porto – spiegano Ilaria Zucchini, assessore alla Cultura, e Franco Rossi, assessore ai Lavori Pubblici di Viadana – in quanto l’attenzione e la sensibilità nei confronti della tematica dell’inclusione sono altissime. Ci piacerebbe che tutti i bambini potessero giocare insieme all’interno di un vero e proprio parco giochi inclusivo, privo di barriere architettoniche, installando giochi che siano accessibili e fruibili da parte di tutti”.

“L’obiettivo è quello di costruire relazioni e promuovere l’inclusione sociale – proseguono i due assessori – attraverso un’area dove i bambini si confrontano, si aiutano, imparano a giocare insieme e ad interfacciarsi con la diversità, con la naturalezza di cui solo i bambini sono capaci. Ringraziamo l’ufficio tecnico per il progetto stilato e speriamo che Viadana possa beneficiare del finanziamento richiesto”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti