Cronaca
Commenta

Si è spento Alessandro Cirelli, uno dei più noti ed apprezzati contoterzisti del casalasco

60 anni di stagioni nei campi, sempre pronto a muoversi, apprezzato per professionalità, onestà e intraprendenza. Aveva nel corso degli anni raccolto un ottimo parco macchine tale da soddisfare le più alte esigenze degli agricoltori

CAPPELLA DI CASALMAGGIORE – Si è spento a 77 anni Alessandro Cirelli. A portarlo via una malattia che non gli ha lasciato scampo, nonostante la forte tempra maturata in anni di lavoro della terra. Era nato il 5 ottobre del 1940 a Rivarolo del Re ed attualmente risiedeva a Cappella. Cirelli è stato uno dei più noti ed affidabili contoterzisti del Casalasco. Aveva iniziato giovanissimo il lavoro nei campi.

60 anni di stagioni nei campi, sempre pronto a muoversi, apprezzato per professionalità, onestà e intraprendenza. Aveva nel corso degli anni raccolto un ottimo parco macchine tale da soddisfare le più alte esigenze degli agricoltori casalaschi. La sua era un’azienda a conduzione familiare con i due figli coadiuvanti e la moglie addetta alla contabilità.

Oltre che contoterzista Cirelli era agricoltore in proprio con vari seminativi, in particolare pomodoro. Dopo l’aggravarsi delle sue condizioni erano stati la moglie ed i figli a portare avanti l’attività. Una vita spesa per la sua amata terra e la famiglia. Il funerale è stato affidato all’impresa Roffia: domani a 20.30 il rosario, e poi mercoledì alle 10 il funerale nella parrocchiale di Cappella.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti