Un commento

Dopo 24 anni Marida Bergamaschi
lascia la presidenza del CAV.
Lo aveva fondato nel 1994

Il Centro Aiuto alla Vita è nato, nel Casalasco, nel 1994. Era stata proprio lei, dopo un periodo di formazione a Cremona, a proporre un'associazione che potesse aiutare le mamme in difficoltà soprattutto. Un lavoro discreto - come dicevamo - ma sempre presente

CASALMAGGIORE – Per quasi 25 anni il CAV (Centro Aiuto alla Vita) è stato soprattutto lei, che ne ha retto le sorti. Marida Bergamaschi, fondatrice e presidente dell’Associazione lascia il timone ad altri. Dopo 24 anni ha deciso che era ora di lasciare ad altri quella mansione che le ha assorbito tante ore. Tantissime la giovani mamme assistite nel corso degli anni, con diversi progetti ed aiuti concreti. Tantissime opere buone fatte in silenzio, a favore di tanti piccoli alcuni dei quali oggi hanno più di 20 anni.

Il Centro Aiuto alla Vita è nato, nel Casalasco, nel 1994. Era stata proprio lei, dopo un periodo di formazione a Cremona, a proporre un’associazione che potesse aiutare le mamme in difficoltà soprattutto. Un lavoro discreto – come dicevamo – ma sempre presente. Senza alcuna distinzione di colore, religione e costumi.

Marida, come ci informa un’amica, ha deciso di cedere il passo, salutando tutti con l’augurio di buon cammino a chi porterà avanti questa missione.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Andrea Ferrari

    Auguri, Complimenti, Grande Donna, Mamma e Nonna