Commenta

Discarica abusiva di amianto
scoperta sulla strada di Pozzo
Baronzio: ora la bonifica

Il commento del sindaco torriggiano Mario Bazzani è ovviamente e giustamente duro: “Questo è senza mezzi termini un comportamento criminale”. La zona soggetta a bonifica è stata delimitata e segnalata da un cartello.

TORRE DE’ PICENARDI – Prima le nutrie, da qualche tempo, hanno dissestato il lato esterno della strada di campagna che da Pozzo Baronzio raggiunge la frazione (della vicina Cà d’Andrea) di Ronca dè Golferami; dopo di che qualcuno ha pensato di riempire quella grossa buca con materiale tossico e il cui smaltimento ha ovviamente dei costi.

Ad accorgersi della presenza di amianto a bordo strada è stato un cittadino, che ha subito segnalato l’anomalia, molto pericolosa, e il gesto criminale al comune: da qui è partita la chiamata verso l’Ufficio Tecnico e verso Casalasca Servizi che sta provvedendo alla bonifica dell’area. Intanto la polizia locale proverà a risalire, se sarà possibile, ai responsabili dell’abbandono di rifiuti, che prevede peraltro, trattandosi di materiale pericoloso e tossico, anche un coinvolgimento della sfera penale della giustizia.

Peraltro le lastre di amianto in alcuni punti erano sbriciolate e, tenendo conto della presenza vicina di un corso d’acqua, questo ha aumentato esponenzialmente la pericolosità della sostanza dispersa nell’ambiente. Il commento del sindaco torrigiano Mario Bazzani è ovviamente e giustamente duro: “Questo è senza mezzi termini un comportamento criminale”. La zona soggetta a bonifica è stata delimitata e segnalata da un cartello, per consentire ai passanti di restare a distanza di sicurezza.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti