Commenta

La zucca è giovane: entra
nel vivo a Casalmaggiore
la settima edizione della festa

Cucina, blisgòn, ossia i famosi tortelli di zucca, e non solo: piatti a base di cucurbitacea arancione, ma anche qualche variazione al tema. E un programma davvero ricco: FOTOGALLERY

CASALMAGGIORE – L’hanno già definita la Festa della zucca dei giovani. Magari la definizione è un po’ scollegata dal torneo di Invido, dove l’età è medio-alta, con qualche eccezione, ma ci sta che in questo gioco di carte puramente casalasco siano il pelo bianco e l’esperienza a tenere alta la bandiera. Del resto l’obiettivo del torneo, che venerdì sera eleggerà nientemeno che i Campioni del Mondo del gioco in piazza Garibaldi, è portare avanti la tradizione e, nel tempo, tramandarla ai giocatori di domani.

Siamo partiti dal gioco, ma la festa della zucca, cronologicamente, è iniziata giovedì alle ore 19 con il consueto taglio del nastro, affidato in questo caso sì a due giovani, Stefano e Dalila, che fanno parte assieme a Jacopo Orlo dello staff di Inventio, l’evento collaterale alla festa, che proporrà incontri, convegni e soprattutto sfide. Una di queste, citata da Maurizio Toscani, sarà sabato sera, anzi sabato notte, con la Silent Disco, per la prima volta organizzata a Casalmaggiore: tutti a ballare in piazza come in discoteca, ma senza disturbare nessuno perché i ragazzi ascolteranno musica dalle cuffie.

Tornando all’inizio, il primo saluto è toccato al sindaco Filippo Bongiovanni, che ha sottolineato come questa festa stia ormai diventando una tradizione, importante per tutti e anche per i commercianti, oltre che per chi vuole tornare a vivere la piazza. E’ poi toccato a Maurizio Toscani, degli Amici di Casalmaggiore, elencare in breve un programma ricco, per passare infine alla benedizione di don Claudio Rubagotti, che proprio alla festa della Zucca dell’anno scorso deve la sua prima uscita pubblica, dato che all’epoca era divenuto parroco casalese da poco. Con loro pure cinque modelle per lanciare la nuova esposizione al Museo del Bijou dedicata a Kenneth Jay Lane.

Cucina, blisgòn, ossia i famosi tortelli di zucca, e non solo: piatti a base di cucurbitacea arancione, ma pure qualche variazione al tema. E un programma che, dopo l’esibizione del gruppo Dimensione Danza di Nilla Barbieri giovedì, metterà in mostra anche altre società sportive come Interflumina, Play Dog Mileo e Pomì Casalmaggiore nei prossimi giorni. Restando al programma di venerdì – ma la festa va avanti fino a domenica – spazio alla Notte degli Angeli a San Rocco, alla fase finale del campionato Mondiale di Invido, al primo appuntamento di Inventio con la presenza del prof. Herbert Bussini, dell’atleta Fausto Desalu e di Andrea Devicenzi, collegato via Skype mentre affronta la via di San Francesco, oltre che al concerto dell’Estudiantina. Sabato mattina, inoltre, da rimarcare la proposta, presso lo stand Industriali di Cremona, di una simulazione di colloquio lavorativo per chi esce dalla scuola. Perché mai come quest’anno, la zucca è giovane.

G.G. (Foto: Angelo Crippa)

© Riproduzione riservata
Commenti