Commenta

Bigenitorialità, Viadana
approva il registro: è il terzo
comune nel mantovano

Il Registro consente ad entrambi i genitori di legare il proprio domicilio a quello del figlio residente nel Comune: la residenza resta una sola ma le comunicazioni che riguardano i figli dovranno pervenire ad entrambe i domicili.

VIADANA – Lunedì sera in Consiglio Comunale a Viadana è stata approvata l’istituzione del Registro della Bigenitorialità. L’amministrazione ringrazia per la collaborazione l’Associazione Bi.Genitori, nella persona del vicepresidente Francesca Cerati, Referente per il territorio mantovano.

L’istituzione del Registro della Bigenitorialità, quale strumento amministrativo senza rilevanza ai fini anagrafici, ha come obiettivo la tutela dei diritti dei figli a mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori che quindi possono esercitare in modo equitario il proprio ruolo negli ambiti di interesse del minore. Il Registro consente ad entrambi i genitori di legare il proprio domicilio a quello del figlio residente nel Comune: la residenza resta una sola e non subisce variazione ma le comunicazioni che riguardano i figli relativamente a tutti gli ambiti (scuole, sanità, società sportive) dovranno pervenire ad entrambe i domicili.

L’Associazione Bi.Genitori, che ha come scopo principale la tutela dei minori coinvolti nelle crisi familiari a seguito della separazione/divorzio, da tempo promuove sul territorio cremonese e mantovano l’attuazione delle L.54/2006 “Legge sull’affido condiviso” che riconosce il Principio della Bigenitorialità, sancito dalla Convenzione sui diritti dei fanciulli, sottoscritta a New York il 20.11.1989. A maggiore garanzia per il procedimento dell’iscrizione al Registro, il Comune di Viadana intende appoggiare il Registro presso i Servizi Sociali per valorizzare la sinergia con la tutela minori.

Cerati ha dichiarato: “In territorio mantovano Viadana è il terzo Comune che istituisce questo strumento, a seguito di un percorso di sinergia con il Garante dell’Infanzia ed Adolescenza della Lombardia, a conferma che si sta diffondendo tra le Amministrazioni Comunali la sensibilità e l’attenzione nei confronti di un tema quanto mai attuale, quale il Principio della Bigenitorialità, che mette al centro l’interesse preminente dei bambini”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti