Commenta

Tragedia a Mantova: muore
durante l'ora di educazione
fisica 14enne di Belforte

Quando la giovane si è accasciata al suolo, subito è partita la chiamata al 118 da parte delle due insegnanti: al Poma sono giunti la dirigente scolastica Patrizia Mantovani e i genitori della ragazza, a decesso ormai avvenuto.

BELFORTE/MANTOVA – E’ un’autentica tragedia quella che si è verificata venerdì mattina a Mantova poco dopo mezzogiorno e che ha colpito la comunità di Belforte, frazione di Gazzuolo. Una studentessa di 14 anni, infatti, durante l’ora di educazione fisica, ha accusato un malore che le è stato fatale. Inutili i tentativi di rianimare la ragazza per circa un’ora: quando la giovanissima è giunta al pronto soccorso del Carlo Poma di Mantova, i sanitari stavano continuando il disperato tentativo di rianimarla, senza purtroppo avere fortuna.

La ragazza si è accasciata a terra durante una corsa leggera all’aria aperta sul lungolago Gonzaga di Mantova: la 14enne frequentava il Liceo Classico Virgilio e i professori avevano deciso di regalare ai ragazzi un’ora all’aperto per fare attività fisica, sfruttando la bella giornata e la temperatura mite. Quando la giovane, mentre correva in fila indiana con i compagni, si è accasciata al suolo, subito è partita la chiamata al 118 da parte delle due insegnanti di educazione fisica: al Poma sono giunti la dirigente scolastica Patrizia Mantovani e i genitori della ragazza, a decesso ormai avvenuto. Per stabilire le cause del decesso sarà disposta molto probabilmente l’autopsia: l’ipotesi di un arresto cardiaco è quella più probabile, anche se la ragazzina non aveva mai accusato problemi di questo tipo negli anni precedenti. I soccorritori hanno detto di non avere mai sentito il battito tornare, nemmeno per pochi secondi, durante i tentativi di salvataggio.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti