Commenta

Galleria Bedoli, in ricordo
della Grande Guerra le opere
di Morando e Novello in mostra

E' a cura di Alessandro Bosoni la selezione dei disegni di due artisti che, reduci entrambi della tragica esperienza della Grande Guerra, scelsero percorsi diversi per rappresentarla.

VIADANA – In leggero anticipo sulla mostra per la ricorrenza della fine della Prima Guerra Mondiale che verrà inaugurata durante le celebrazioni del 4 novembre, l’Assessorato alla Cultura nelle vetrine delle Civiche Raccolte di Viadana espone le riproduzioni in grande formato a cura di Alessandro Bosoni dei disegni di due artisti che, reduci entrambi della tragica esperienza della Grande Guerra, scelsero percorsi diversi per rappresentarla.

Pietro Morando (Alessandria 1889-1980) pittore, nel suo volume “I Giganti” realizza quasi un reportage in 50 tavole descrivendo la tragedia della vita e della morte al fronte e nei campi di prigionia vissuta in prima persona. Giuseppe Novello (Codogno 1897-1988) pittore e illustratore, con Paolo Monelli – scrittore – pubblica nel 1929 “La guerra è bella ma è scomoda” in cui con fine ironia racconta in 46 tavole gli accadimenti della vita militare da alpino al fronte. Per questo nuovo allestimento l’Amministrazione ringrazia Alessandro Bosoni e tutti i professionisti che collaborano all’interno del MuVi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti