Commenta

Viadana, Arma molto attiva
sul territorio: un arresto, due
denunce e multe per 10mila euro

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio Federici, esprime il suo vivo apprezzamento per le brillanti operazioni di servizio e per i positivi obiettivi conseguiti.

VIADANA – I Carabinieri della Compagnia di Viadana, nel corso di un servizio di controllo del territorio, svolto nel fine settimana, hanno messo a segno un arresto, la denuncia a piede libero di due persone ed elevate tre contravvenzioni al Codice della Strada per un importo di oltre 10mila euro.

Nel dettaglio le operazioni:

  • l’Arma di Castellucchio ha arrestato – su ordine di esecuzione per la carcerazione – per reati contro il patrimonio e la persona, una donna F.D. 55 enne del posto:
  • i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Viadana hanno denunciato a piede libero un cittadino tunisino D.N. 30 enne residente in Gazzuolo, che alla guida della propria autovettura, per sottrarsi al controllo della circolazione stradale, si è dato alla fuga alla vista dei militari. Intercettato e fermato, è stato denunciato per resistenza, guida in stato di ebbrezza, guida senza patente, con il conseguente fermo amministrativo del veicolo;
  • sempre i Carabinieri di Castellucchio hanno denunciato a piede libero un uomo D.V. 36 enne di Rodigo, perché colto alla guida senza patente – poiché revocata dalla locale Prefettura – per avere esibito ai militari una patente di guida palesemente falsa, nonché del reato di appropriazione indebita per avere condotto un veicolo senza l’autorizzazione della società proprietaria del mezzo.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio Federici, esprime il suo vivo apprezzamento per le brillanti operazioni di servizio e per i positivi obiettivi conseguiti finalizzati ad  incrementare l’attenzione e i controlli sulle principali arterie, ancora troppo spesso teatri di gravissimi incidenti, le cui conseguenze sono rese maggiormente tristi dal fatto che il più delle volte sono figlie del mancato rispetto alle norme del Codice della Strada.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti