Commenta

Punto Nascita, i 5 Stelle
scrivono a Fontana e alla
ministra Grillo: "Si riapra!"

Come gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle chiediamo quindi a Regione Lombardia e al Ministero della Sanità di sostenere la riapertura del reparto e salvaguardare la salute dei cittadini

Il Movimento 5 Stelle punta di nuovo i riflettori sulla questione della chiusura del Punto nascita Oglio Po di Vicomoscano inviando una lettera all’Assessore Regionale al Welfare Giulio Gallera ed al Ministro della Salute Giulia Grillo.

A distanza di pochi giorni dall’entrata in vigore della DGR XI/267 con la quale la Regione ha deciso di chiudere il Punto nascita Oglio Po, un episodio ha attirato nuovamente l’attenzione dell’opinione pubblica su questa decisione avversata dai cittadini e dalle istituzioni locali, cioè la nascita di un bambino in una casa lungo la provinciale Asolana. I consiglieri regionali del M5S Degli Angeli e Fiasconaro, firmatari della lettera, affermano che tale evento, rimasto fortunatamente lieto, dovrebbe comunque far riflettere la Giunta regionale sui possibili rischi che la chiusura del Punto nascita potrebbe comportare in futuro. Nonostante la Regione abbia provato a porre rimedio a tale situazione emanando la delibera numero XI/795, i consiglieri pentastellati non sono affatto soddisfatti e promettono di dare ancora battaglia su una questione di primaria importanza per il territorio del casalasco; anche in quest’ultima delibera non vi è traccia dei provvedimenti che erano stati promessi da Regione Lombardia e cioè il potenziamento del percorso pre e post parto e l’introduzione della nuova figura professionale dell’ostetrica del territorio. La partita, dunque, è ancora aperta, anche perché giovedì 14 novembre è stata fissata la prima udienza davanti al TAR con la richiesta di sospensiva di chiusura del Punto nascita; il ricorso è stato promosso dalle istituzioni locali e sostenuto dai cittadini del territorio.

Come gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle chiediamo quindi a Regione Lombardia e al Ministero della Sanità di sostenere la riapertura del reparto e salvaguardare la salute dei cittadini e dei futuri cittadini del territorio dell’Oglio Po.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti