Commenta

Servizi on line, il comune
di Casalmaggiore fa un salto nel
futuro: più comodità per l'utenza

Il cittadino si autentica mediante la Carta Regionale dei Servizi di Regione Lombardia, oppure tramite lo Spid, che ha lo stesso valore legale di una firma apposta davanti a un funzionario comunale.

CASALMAGGIORE – Un ulteriore passo verso la digitalizzazione. Che sarà graduale, come è stato specificato, soprattutto per consentire a chi è meno avvezzo alle nuove tecnologie di metabolizzare questa rivoluzione. Venerdì nel tardo pomeriggio in biblioteca Mortara a Casalmaggiore il comune ha presentato la nuova costola del proprio sito, attiva da pochi giorni, ossia quella dei servizi on line.

Erano presenti i dipendenti comunali Giuseppe Coviello e Franca Filippazzi oltre a Mattia Stellari dell’azienda Maggioli Spa, che ha curato tutta la rivoluzione web del comune, inaugurando oltre un anno fa anche il nuovo sito. Le aree, tematiche, come è stato dimostrato, rendono più fruibile il portale dei servizi on line, consentendo a chi utilizza lo strumento di trovare presto quella che è l’area di riferimento della pratica. Il cittadino può dunque richiedere documenti senza più doversi necessariamente recare negli uffici comunali di piazza Garibaldi, specie per quel che riguarda l’ambito demografico e tributario.

Le altre aree prevedono invece istanze di vario genere, che il cittadino stesso può presentare comodamente dal computer di casa, in alternativa alle modalità tradizionali basate su moduli cartacei.
Il cittadino si autentica mediante la Carta Regionale dei Servizi di Regione Lombardia, oppure tramite lo Spid, che ha lo stesso valore legale di una firma apposta davanti a un funzionario comunale. I pagamenti stessi si possono effettuare on line tramite carte di credito o bonifico con banche convenzione (non con l’F24, perché la legge non lo prevede), oppure, per chi non avesse questa possibilità, anche in tabaccheria e in posta, come già avveniva in passato. La rivoluzione partirà a inizio 2019.

Il vantaggio – è stato sottolineato – sarà anche legato alle tempistiche: i Servizi Demografici, ad esempio, potranno operare in qualsiasi momento, dunque mediante la digitalizzazione un certificato o un documento particolare potrà essere richiesto sempre. Allo stesso modo sarà possibile depositare istanze anche nei giorni festivi. Tra il pubblico in biblioteca spiccava la presenza del sindaco Filippo Bongiovanni, che ha ringraziato i tecnici, e dell’assessore Sara Valentini, che ha evidenziato l’importanza della conservazione della password dopo il primo accesso. Intanto il comune di Casalmaggiore è stato inserito ufficialmente nella app “Municipium”, che consente di restare aggiornati pressoché in tempo reale su informazioni utili, notizie ed eventi legati al territorio comunale casalese.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti