Commenta

Pomponesco, arriva
Santa Lucia per far felici
tutti (sino a babbo Natale!)

Pomponesco non è immune a tutto ciò anzi, esattamente come ogni anno una strana presenza si palesa nella piazza comunale di fronte a moltissimi bambini che nello strabuzzarsi gli occhi cercano di capirne il più possibile.

POMPONESCO – “Se fai arrabbiare santa Lucia ti porta il carbone stanotte”. “fate silenzio sennò non sentite la campanella di Santa Lucia”. Quante volte abbiamo sentito queste frasi da piccoli. Beh come ogni anno la tradizionale notte di Santa Lucia si ripresenta cullando i sonni speranzosi di tutti i bambini pronti a risvegliarsi sommersi dai giocattoli, ma sempre con il timore di trovare tra essi qualche pezzo di carbone che intimidisce molto più di una nota scolastica.

Si, perché la notte di Santa Lucia significa anche scendere a compromessi con i genitori, farsi convincere ad andare a letto presto, ma anche essere un po’ più buoni con il fratello o semplicemente meno capricciosi, in fondo ne vale la pena. Traduzione vuole che la sera prima del grande giorno si comincino ad udire campanelle sospette e magari trovare cioccolatini sparsi per la casa, il mito della donna con l asinello e la campanella si fa strada tra l euforia e l eccitazione di chi ci crede e chi meno.

Pomponesco non è immune a tutto ciò anzi, esattamente come ogni anno una strana presenza si palesa nella piazza comunale di fronte a moltissimi bambini che nello strabuzzarsi gli occhi cercano di capirne il più possibile urlando e saltando in preda ad uno stato di contentezza forse ormai dimenticata da noi adulti.

È il racconto di una notte che ha del magico per tutti noi, una notte che ci riporta alla nostra infanzia portandoci una nostalgia tipica di chi ci ha creduto e una malinconia di chi non ci crede più, ma santa Lucia non è solo una sera perché come diceva il drammaturgo Gotthold Lessing “l’attesa del piacere è essa stessa il piacere”, già perché la magia è molto prima, la magia è quella che si respira nei giorni antecedenti, la magia è quella che convince un bimbo ad andare a letto presto, è quella che unisce una famiglia intorno una credenza popolare.

Perciò ringraziando la nostra Santa Lucia, aspettiamo un altro protagonista delle nostre feste… “su bambini avete fatto la lettera a babbo Natale?” ci dicevano le maestre a scuola.

Mattia Ternardi

© Riproduzione riservata
Commenti