Commenta

Coop Gardenia, 20 buoni spesa
per le famiglie indigenti, ieri la
consegna al comune e al Concass

Il sindaco Bongiovanni ha ringraziato Gardenia per il gesto, rimarcando l'importanza di un'organizzazione come questa sul territorio e ricordando che tante persone, se non vi fosse, sarebbero in strada, o senza lavoro

CASALMAGGIORE – Saranno una ventina le famiglie a passare un Natale un po’ più sereno. Grazie ai buoni spesa messi a disposizione (10 al Concass e 10 direttamente ai servizi sociali del comune) dalla Cooperativa Gardenia. Una tradizione che nel periodo natalizio viene perpetrata dalla società cooperativa con sede a Camminata di Casalmaggiore. Ieri mattina l’iniziativa è stata presentata in comune, alla presenza di Mirella Raza, presidente e di Marco Mantovani, responsabile delle attività amministrative. I buoni (buoni spesa per il supermercato Conad) che il comune ridistribuirà sono stati consegnati direttamente nelle mani del sindaco Filippo Bongiovanni.

Gardenia ha come scopo lo svolgimento di attività e servizi finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. 70 i dipendenti part time (il 42% persone svantaggiate, ben al di là della prescrizione di legge che prevede, per questo specifico tipo di organizzazione il 30%), 23 i soci lavoratori. Tra le altre cose la Cooperativa si occupa di pulizie e raccolta rifiuti. Parmense, cremonese e mantovano i maggiori bacini serviti.

Il sindaco Bongiovanni ha ringraziato Gardenia per il gesto, rimarcando l’importanza di un’organizzazione come questa sul territorio e ricordando che tante persone, se non vi fosse, sarebbero in strada, o senza lavoro. La società con sede a Camminata opera – di concerto con i servizi sociali dei comuni e il Concass – con casi complessi. Un lavoro non semplice portato avanti sin dal 1998.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti