Commenta

Judo Casalasco, sodalizio con
Avis tra sport e buone pratiche
in una domenica di crescita

L’occasione è stata fondamentale per promuovere l’attività di Avis sul territorio, occasione quindi di sensibilizzazione per gli atleti e il numeroso pubblico presente sulla sana pratica del donare il sangue.

CASALMAGGIORE – Si è tenuto presso la sede Avis di Casalmaggiore a fine dicembre 2018 un pomeriggio di sport con l’Asd Judo Casalasco. Un battesimo fra buone pratiche sport e donazione del sangue. Grazie al presidente di Avis Casalmaggiore Stefano Assandri che ha accolto gli atleti del Judo Casalasco, si è tenuta una dimostrazione/allenamento. Sotto la guida del Maestro Roberto Coati gli atleti bambini e adulti, hanno eseguito una serie di esercizi dimostrativi dal riscaldamento alle tecniche di caduta, combattimento a terra e dimostrazioni di coordinamento corporeo. Asd Judo Casalasco, da anni presente sul territorio di Casalmaggiore nella palestra in via Galluzzi 53, sta ottenendo numerosi riconoscimenti nei vari meeting e competizioni nell’area lombardo emiliana e da settembre 2018 ha duplicato l’offerta aprendo una succursale a Piadena.

L’occasione è stata fondamentale per promuovere l’attività di Avis sul territorio, occasione quindi di sensibilizzazione per gli atleti e il numeroso pubblico presente sulla sana pratica del donare il sangue e scoprire anche che Avis non è solo donazione, ma un’associazione che promuove altre attività ed è attenta alle esigenze del suo territorio. Un ringraziamento va anche al consiglio e ai volontari di Avis, che hanno accolto gli atleti di Judo Casalasco, allestendo la sala e montando il tatami (tradizionale pavimentazione giapponese dove gli atleti del giudo combattono e si allenano) e un particolare grazie viene rivolto a Giovanna Franchi e Claudio Tosi, sempre di Avis, che hanno offerto il loro tempo per assistere gli atleti e allestire il momento conviviale finale. A sancire la giornata il dono a Avis del gagliardetto ufficiale del Team Judo Casalasco.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti