Commenta

Francesca Cerati, un soffio per
Mietta: 8 e 9 marzo, al comunale due
sere di solidarietà ed un ricordo

I biglietti sono già disponibili presso Libreria il Seme. Prezzo 10 euro per serata, posto unico. L'associazione MIA curerà, in Fastassa, a partire dalle 20, lo stand gastronomico. Tutto l'incasso, grazie anche al patrocinio del comune di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Saranno due serate straordinarie quelle previste nel teatro Comunale di Casalmaggiore, l’8 e il 9 marzo. Due serate che partono da un ricordo triste e che riescono a farsi vita. Due appuntamenti all’insegna della solidarietà. In ricordo di Francesca, un soffio per Mietta…

Era l’8 marzo di 2 anni fa, Francesca Cerati stava tornando a casa quando un incidente alle porte di Colorno ne spense per sempre la permanenza terrena. Due anni di dolore per chi è restato, ma anche due anni di tantissime iniziative fatte in sua memoria e che, grazie al suo spirito e a quello che la giovane ballerina aveva seminato in vita, hanno contribuito a tanti progetti di solidarietà sul territorio. ‘Francesca vive’. Questo lo slogan spesso utilizzato in tutte le manifestazioni. Non parole a caso e neppure l’illusione di una presenza fisica che nessuno può dare ma la certezza di una ‘presenza’ spirituale.

A passi di danza, di creazioni d’artigianato, con la grandissima voglia di vivere ed i sorrisi che Francesca si è portata sempre dietro, quella semina in vita ha continuato a dare frutti anche dopo. Grazie ai tanti amici che non la dimenticano e grazie all’impegno costante di mamma Laura, di papà Vincenzo e del fratello Tommy.

L’8 e il 9 marzo Francesca verrà ricordata per quello e con quello che amava, la musica e la danza e quel ricordo andrà a sostenere le terapie della piccola Mietta.

“Tra poco saranno due anni da quella tragica sera dove il mondo si è capovolto – scrive mamma Laura – cerchiamo di continuare a vivere ogni giorno con coraggio e dignità. Niente è più come prima, certi giorni vorresti arrenderti ma poi ovunque volgi lo sguardo, ascolti, senti, percepisci la sua presenza. Ed è in virtù di questo Amore per la vita che ci ritroveremo l’ 8 e il 9 marzo per donare un sorriso a Mietta ricordando Francesca. Continuate a starci vicino. Sarà una festa bellissima”.

Si partirà l’8 marzo con Pippo Guarnera, il più grande hammondista italiano che vanta collaborazioni celebri in tutto il mondo, in compagnia degli Homies. Sarà l’incontro tra due generazioni di musicisti attratti dalla stessa musica. A precedere il concerto ci sarà anche il fratello di Francesca, Tommy, che con la sua chitarra saprà riscaldare il pubblico.

Grande kermesse di danza, la sera del 9. Ad esibirsi la scuola grossetana degli Artisti di Mimmo Saracino, con la partecipazione di Artemis Danza di Monica Casadei e della scuola Dimensione Danza di Nilla Barbieri.

I biglietti sono già disponibili presso Libreria il Seme. Prezzo 10 euro per serata, posto unico. L’associazione MIA curerà, in Fastassa, a partire dalle 20, lo stand gastronomico. Tutto l’incasso, grazie anche al patrocinio del comune di Casalmaggiore che ha concesso in maniera gratuita il teatro per entrambe le sere, andrà a favore delle terapie di Mietta. Un motivo in più per partecipare ad un ricordo importante. Quello di chi vive in tutte le cose belle che restano, fatte in suo nome e col suo spirito.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti