Commenta

Casalmaggiore Narra. Il Concorso
letterario Senghor si arricchisce di due
percorsi legati alla scrittura e al fumetto

L'iniziativa è stata presentata questa mattina, alla presenza della dirigente scolastica del Polo Romani Luisa Caterina Maria Spedini, del responsabile della Comunità Senghor di Vicoboneghisio Paolo Segalla e dell'assessore alla Cultura del Comune di Casalmaggiore Pamela Carena

CASALMAGGIORE – Un concorso letterario (Senghor) e due corsi collegati alla prima iniziativa, grazie alla collaborazione tra Polo Scolastico Romani, Comunità Senghor, Amministrazione e Biblioteca Comunale. L’iniziativa è stata presentata questa mattina, alla presenza della dirigente scolastica del Polo Romani Luisa Caterina Maria Spedini, del responsabile della Comunità Senghor di Vicoboneghisio Paolo Segalla e dell’assessore alla Cultura del Comune di Casalmaggiore Pamela Carena, oltre che di Santina Maldotti, in rappresentanza della Biblioteca Mortara.

Partiamo dai corsi (entrambi gratuiti). Uno riguarda il fumetto (Biblioteca Mortara, venerdì 15 e venerdì 1° marzo dalle 15 alle 17) e sarà tenuto da Michele Ginevra, responsabile del Centro Andrea Pazienza di Cremona. Verranno trattati temi quali la scrittura e la sceneggiatura del fumetto con specifico riferimento al tema del concorso, il disegno e la documentazione (info in biblioteca o al numero 037543682). Il secondo corso riguarderà invece la scrittura creativa. Il corso (giovedì 21 febbraio dalle 14 alle 16 e giovedì 28 febbraio stesso orario, Polo Romani) sarà tenuto da Guido Conti ed intende fornire i primi rudimenti necessari per aiutare i partecipanti ad usare nuovi strumenti narrativi.

“Come istituto – ha spiegato la professoressa Spedini – ho accolto con favore la proposta, proprio perché il concorso letterario dal quale partono le iniziative è un concorso rivolto ai giovani, con un tema che è da spunto per riflessioni ed approfondimenti nelle classi”.

“Parto un po’ da lontano – ha esordito il responsabile della comunità Senghor Paolo Segalla – dall’anno scorso quando ho aperto la comunità che si accoglie adolescenti con problemi di natura familiare o sociale. Abbiamo sempre pensato che questa comunità dovesse essere un posto aperto, un posto dove si fa cultura e ci si apre alla società che ci circonda. Una delle occasioni più importanti per noi quest’anno è appunto questa iniziativa, il concorso letterario Senghor, che è alla prima edizione quest’anno e speriamo diventi un punto fisso nelle nostre attività. Cosa vogliamo fare con questo concorso? Permettere ai ragazzi adolescenti di parlare, di raccontare, di raccontarsi soprattutto in questa fascia di età molto delicata che è l’adolescenza. Una fascia di età straordinaria in cui tutti fanno un po’ i conti con se stessi. Un’età straordinaria nel bene e nel male”. Paolo Segalla ha parlato nello specifico del concorso letterario (20 le opere già arrivate che saranno giudicate da una giuria qualificata, ma è ancora possibile partecipare inviando la propria opera entro il 31 marzo). “Le opere, è importante ricordarlo, non sono solo quelle letterarie, perché tutti hanno qualcosa da dire ma magari non tutti sono capaci a scrivere. Il concorso è aperto a tutte le forme artistiche”. Non solo scritti dunque ma anche fumetto, disegno, video, canzoni o quant’altro. Si può fare veramente di tutto.

L’assessore Carena è entrata nello specifico dei corsi. “Ho sempre visto il concorso letterario Senghor come un punto di partenza. Ha la caratteristica importante di volersi reiterare nel tempo, non è un evento spot che nasce e muore quest’anno. Questo concorso ha la caratteristica originale di essere si un concorso letterario ma che permette ai ragazzi di esprimersi anche con linguaggi differenti”.

Il bando del concorso lo riproponiamo qui sotto:

CONCORSO LETTERARIO SENGHOR

Chi sono io? Chi sarò? L’identità personale nell’età dell’adolescenza. Concorso aperto a giovani 14-28 anni.

Regolamento 2018-19 – Il concorso è coordinato dalla Comunità Educativa per Minori L. S. Senghor, e ha l’obiettivo di dare voce al pensiero dei giovani, su temi rilevanti che riguardano la loro vita e la società che li circonda.

Tema del concorso – Il tema del concorso è: Chi sono? Cosa sarò? – L’identità nell’età giovanile. Focus: Una voce di donna mi ha sussurrato nella testa che la vita è un attimo, che inizia e finisce, e che dobbiamo farci trasportare dal fiume, assecondando la corrente, ma imponendo una direzione alla canoa … (tratto da “Anime Scalze” di Fabio Geda)

Sezioni e classi di età – Le sezioni del concorso (forme espressive ammesse) sono: – Sezione Testo scritto pertinente con il tema definito, in forma di racconto, o poesia, o saggio, di massimo 3 cartelle (1800 battute per cartella). Il racconto può essere nel genere preferito (es. fantascienza, avventura, giallo, autobiografico, ecc.) – Sezione Fumetto: un racconto a fumetti pertinente con il tema definito, di massimo 4 tavole – Sezione Altra Opera in ogni forma espressiva (canzone, video, fotografia, quadro, ecc.).

Il Concorso è aperto a due classi di età per i Testi Scritti: – Giovani da14 a 20 anni – Giovani da 21 a 28 anni e a una unica classe di età da 14 a 28 anni per la Sezione Fumetti e la Sezione Altra Opera.

Come inviare le opere – I Testi Scritti e i Fumetti possono pervenire da ogni parte d’Italia. Sono inviate via e-mail come allegato, in formato .pdf, anonime e senza contrassegni identificativi. Il messaggio di invio contiene i riferimenti dell’autore (nome, indirizzo, età, n. di telefono), e va inviato all’indirizzo di posta elettronica concorsosenghor@gmail.com. Detta procedura è definita a garanzia dell’imparzialità della giuria. Le Altre Opere possono pervenire da ogni parte d’Italia. Sono consegnate a mano o inviate via posta, con i riferimenti dell’autore e, se si desidera, una breve presentazione scritta dell’opera stessa, all’indirizzo seguente: Comunità Senghor, Via Goito 4/A, 26041 Casalmaggiore (CR). Alla fine del concorso, dette opere possono essere restituite su richiesta dell’autore.

Tempistica del concorso La tempistica del concorso è la seguente: – I Testi Scritti, i Fumetti e le Altre Opere vengono consegnati entro il 31 marzo 2019 – La Giuria valuta gli elaborati entro il 30 aprile 2019 – La premiazione è sabato 18 maggio 2019

Premiazione – I Premi previsti dal concorso sono: – Premio e 200 euro per il primo classificato della Sezione Testo Scritto, per ognuna delle due classi di età – Premio e 200 euro per il primo classificato della Sezione Fumetti – Premio speciale Riccardo Visioli per la creatività e 200 euro per il primo classificato nella Sezione Altra Opera – Premio per i secondi e terzo classificato di tutte le sezioni – Pubblicazione n. 1 della serie Concorso Letterario Senghor: i primi 3 Testi Scritti per ogni classe di età, i primi 3 Fumetti, le prime 3 Altre Opere (riproduzione fotografica e descrizione).

Note finali – Il giudizio della Giuria è insindacabile. I componenti della giuria saranno comunicati il giorno della premiazione. La cerimonia di premiazione sarà sabato 18 maggio 2019, e sarà inserita in un evento culturale più ampio. In tale giorno sarà presente lo scrittore Fabio Geda per un incontro con i partecipanti al concorso e con la cittadinanza di Casalmaggiore.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti