Commenta

Casalmaggiore, Behind the
scars, 1900 euro raccolti
per la Rete Sociale

hanno contribuito in primis tutti i soci del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta. La cifra verrà a breve a, accreditata alla Rete sociale: fare del bene, e farlo unendo arte e valori sociali, è fra le prerogative del Rotary

CASALMAGGIORE – Le violenze (domestiche, ma non solo) lasciano nelle donne segni indelebili: cicatrici che l’arte di Flavia Carvalho, brasiliana, trasforma in tatuaggi. Così che il colore, il disegno, le sfumature cromatiche possano nascondere il ricordo di un male, ricoprire la ferita di bellezza. A questo tema, alla filosofia che ispira questa 31enne tatuatrice, è dedicato lo spettacolo andato in scena sabato 9 febbraio al Comunale di Casalmaggiore, organizzato dal Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta con il patrocinio degli Assessorati alla Cultura, alle Pari Opportunità e ai Servizi Sociali del Comune di Casalmaggiore. Protagoniste le eccellenti danzatrici della PosainOpera Company di Cremona, di cui è direttrice artistica Paola Posa, che in “Behind the Scars” (“Dietro le cicatrici”, appunto) mettono in scena la Donna in tante delle sue accezioni, in una performance emozionante che si muove fra danza, recitazione, musica e canto (che altro che San Remo, quelle voci…), riuscendo a scuotere l’anima di ciascuno spettatore.

La serata è stata introdotta dai tanti partner coinvolti nel progetto: in apertura, Gianluca Bocchi, presidente del RC CVS, a sottolineare la valenza e la ricaduta locale di una serata benefica a favore delle famiglie bisognose di Casalmaggiore; poi il fratello Paolo, presidente di Amurt Italia ma anche anima della Rete sociale, cui sono andati i proventi della serata; a seguire Gianfranco Salvatore, assessore ai Servizi Sociali, per ricordare quanto viene realizzato dal Comune a favore del sostegno allo studio, alle cure per disabili, anziani e minori, e per il Carrello sociale; Annise Grandi, presidente di MIA, che ha ricordato con quante cicatrici la loro associazione venga in contatto, quelle di “donne che sosteniamo e seguiamo con affetto e costanza, perché non siano mai sole, donne che aiutiamo perché trovino la forza di non essere deboli”; Clara Maffezzoli, presidente del Rotaract Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta, per ribadire quanto sia fedele agli ideali del club fondato da Paul Harris una serata benefica come quella; ed infine Paola Posa, la mente e l’anima della PosainOpera Company: “Cicatrici, noi donne, ne abbiamo tutte, e le nostre conquiste sono sempre frutto di fatica e di lotta: in questo spettacolo ne diamo atto, le rappresentiamo con l’arte. Lanciando comunque un messaggio: cerchiamoci gli uomini giusti, siamo sveglie… perché la felicità si raggiunge collaborando, si trova e si fa in due”.

La serata – egregiamente organizzata anche grazie a Denise Maroli, moglie del presidente Bocchi, e a cui erano presenti anche il sindaco Filippo Bongiovanni, le assessori Pamela Carena (Cultura) e Sara Valentini (Pari Opportunità), nonché il prossimo Governatore del Distretto Rotary 2050 Maurizio Mantovani – ha raccolto offerte per 1.900 euro: un ottimo risultato, cui hanno contribuito in primis tutti i soci del Rotary Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta. La cifra verrà a breve a, accreditata alla Rete sociale: fare del bene, e farlo unendo arte e valori sociali, è fra le prerogative del Rotary.

L.F.

© Riproduzione riservata
Commenti