Commenta

Rilancio di Casalmaggiore,
spiace che qualcuno
si sia dimenticato di noi

Lettera scritta da Associazione Amici di Casalmaggiore

Caro direttore,

A seguito dell’articolo pubblicato da Oglio Po News, riguardante l’incontro tenutosi per promuovere il rilancio di Casalmaggiore, vorremmo, come Associazione, esprimere il nostro totale appoggio e apprezzamento per chiunque si cimenti nell’impresa di ridare slancio al nostro territorio.

Del resto, è proprio questa la “mission” della nostra Associazione: promuovere Casalmaggiore e l’Oglio Po, stimolando la socializzazione e la messa in comune delle idee migliori. Da qui sono nate la Festa della Zucca e Inventio (la “zucca pensante”), con un contorno di mille iniziative: dai progetti con le scuole (Festa dell’Europa, corso di scacchi, conferenze ecc.) , alla produzione dei magneti turistici, dall’organizzazione di pulman per Expo alle esposizioni di rilevanza prettamente locale (si pensi alla retrospettiva su Giuseppe Raineri) e internazionale (“Brunivo Buttarelli & Friends”), che hanno tra l’altro coinvolto decine di giovani in qualità di guide e aperto al pubblico palazzi e luoghi sconosciuti ai più.

Ma una parola vorremmo spenderla sull’iniziativa del trenino turistico: al netto dei sorrisi di tutti i bimbi, dei genitori, dei nonni che abbiamo trasportato, che sono la soddisfazione più grande, il trenino è stato pensato per collegare Casalmaggiore con un sito Unesco; e per aggiungere valore a un territorio che non è fatto solo di campi e campagne, abbiamo organizzato lungo il percorso del trenino “Spaesamenti”, un’importante mostra di Italo Lanfredini, aprendo e tenendo aperte per 6 mesi chiese come quella di Motta San Fermo e altre, sedi dell’esposizione.

Ci spiace che qualcuno se ne sia dimenticato.

Da parte nostra, comunque, c’è sempre la disponibilità a collaborare e fare rete, per le iniziative di qualità che contribuiscano al rilancio sociale e commerciale di Casalmaggiore e di tutto il territorio Oglio Po. Ben vengano le idee, ben venga chiunque abbia buona volontà e voglia di rimboccarsi le maniche, perché Casalmaggiore ha bisogno di tutti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti