Commenta

Quando l'onestà fa notizia:
laboratorio tessile a Rivarolo
Mantovano, tutti in regola

A seguito di un controllo all’interno di un’azienda di confezionamento, il cui titolare è un cittadino cinese regolare sul territorio nazionale, hanno identificato complessivamente sei lavoratori tutti regolarmente assunti e regolari sul territorio nazionale.

RIVAROLO MANTOVANO – A Rivarolo Mantovano, i militari della Stazione Carabinieri di Bozzolo, congiuntamente ai militari delle Stazioni Carabinieri di Castel Goffredo, Viadana, al Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Viadana, al Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, al personale INAIL e INPS, nel corso di un servizio mirato con la Task Force costituita su disposizione della Prefettura di Mantova e finalizzata alla prevenzione e repressione del fenomeno dello sfruttamento della manodopera clandestina nell’ambito del settore tessile, a seguito di un controllo all’interno di un’azienda di confezionamento, il cui titolare è un cittadino cinese regolare sul territorio nazionale, hanno identificato complessivamente sei lavoratori tutti regolarmente assunti e regolari sul territorio nazionale.

Il Prefetto di Mantova, Dottoressa Carolina Bellantoni ha espresso il suo vivo apprezzamento al Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Colonnello Fabio Federici, per la brillante operazione di servizio e per i positivi obiettivi conseguiti finalizzati a contrastare le situazioni lavorative irregolari nel campo del settore tessile, che portano troppo spesso a ledere la dignità degli stessi lavoratori, nell’ambito di una problematica che è da sempre oggetto di particolare attenzione.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti