Commenta

Sabbioneta, la tesi su Palazzo
Ducale di Mondini e Rossetti come
opera omnia sul simbolo cittadino

Il loro percorso doveva essere collegato a un progetto alternativo per Palazzo Ducale, poi però qualcosa è scattato nella testa delle neo-dottoresse, che hanno preferito concentrarsi sull’analisi storica e documentale. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

SABBIONETA – Perché presentare, a Palazzo Forti, una tesi di laurea? La risposta arriva da Alberto Sarzi Madidini, coordinatore delle Pro Loco del comprensorio Oglio Po, e da Daniela Ferrari, presidente dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea. “Si tratta di un lavoro unico nel suo genere – hanno ricordato – perché analizza a fondo il Palazzo Ducale e lo fa con un’operazione davvero approfondita di ricerca documentale a supporto. Tesi così non se ne fanno più”.

Una risposta duplice che conferma il grande lavoro di Valentina Mondini e Giulia Rossetti, per un lavoro premiato col XII “Premio Mozzarelli” 2018 e che soprattutto è valso alle due ragazze la laurea in Conservazione del patrimonio artistico e ambientale, con la supervisione del professor Davide Del Curto. Alla presenza anche del sindaco Aldo Vincenzi – che ha ricordato i lavori svolti negli anni, a partire dal 1966, per il recupero e il restauro di Palazzo Ducale, gioiello di Sabbioneta, grazie anche alle varie fondazioni bancarie che hanno dato una mano e un aiuto economico concreto – Mondini e Rossetti hanno presentato una sorta di opera omnia, difficile da trovare in altri scritti e da eguagliare per completezza, sul Palazzo Ducale. Il loro percorso doveva essere collegato a un progetto alternativo per Palazzo Ducale, poi però qualcosa è scattato nella testa delle due neo-dottoresse, che hanno preferito concentrarsi sull’analisi storica e documentale.

La tesi analizza dunque la storia della costruzione e dell’uso in base a fondi documentarie del Palazzo Ducale dal 16esimo secolo fino ad oggi. Organizzata dalla Associazione Pro Loco in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Sabbioneta e dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, la presentazione ha così permesso di scoprire un lavoro accademico che è una raccolta organica dei documenti e della letteratura fino ad ora prodotta relativamente a questo edificio, cuore della Città ideata da Vespasiano Gonzaga.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti