Commenta

Patrit Halilaj ora è cittadino
italiano: sentita cerimonia a
Bozzolo per l'artista internazionale

Il giovane artista non ha esitato a contagiare tutto l’uditorio, intonando l’inno nazionale italiano ed a rispondere positivamente alla richiesta del sindaco di realizzare un’opera per la Pinacoteca di palazzo dei Principi.

BOZZOLO – La bandiera kossovara e quella italiana, poi la firma e un inno – di Mameli – di gioia. L’artista kossovaro di fama internazionale Patrit Halilaj è cittadino italiano. E di Bozzolo in particolare. In sala consiliare lo scorso venerdì è andato in scena il conferimento della cittadinanza all’artista, presente nella città mazzolariana in frazione di Tezzoglio dal 2004. Il sindaco Giuseppe Torchio ha chiamato al suo fianco Piergiorgio Mussini, già sindaco di Bozzolo, ed ha ringraziato Patrit per la grande attesa di questo giorno di gioia, inseguita per tanti anni. Oltre cinquanta amici sono convenuti in Municipio, mentre campeggiava nella sala il quadro donato dall’artista e di forte riferimento mazzolariano imperniato sul “Tu non uccidere”.

Torchio ha ricordato, tra i tanti amici scomparsi negli ultimi tempi, Andrea Ferrari, grande estimatore delle opere d’arte di Patrit ed ha voluto dedicargli la gioia di questo traguardo così ambito, per poter intensificare la presenza nelle importante rassegne internazionali che lo hanno già visto eccellere alla Biennale di Venezia, a New York ed in tante parti del mondo. Il giovane artista non ha esitato a contagiare tutto l’uditorio, intonando l’inno nazionale italiano ed a rispondere positivamente alla richiesta del sindaco di realizzare un’opera per la Pinacoteca di palazzo dei Principi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti