Commenta

L'artista Marco Cagnolati
compie 60 anni, una
carriera ricca di successi

Dal 4 novembre 2018 al 31 gennaio 2019, espone l’opera "Prima Guerra Mondiale” che ora è parte della collezione della Galleria Civica di Arte Contemporanea del MuVi. Mito inossidabile; ha recentemente illustrato il libro “Contro Asmodeo”

Marco Cagnolati nato a Boretto il 15 marzo 1959, grande artista, figlio d’arte e docente, compie sessant’anni. 60 anni da vera “Artistar”. E stato coinvolto con Vittorio Sgarbi, Adriano Celentano e i più grossi nomi dello spettacolo e dell’arte, premi Oscar e Nobel e nella sua carriera vi sono anche la partecipazione al film “L’ultimo Imperatore” di Bernardo Bertolucci, 1986, la co-fondazione del museo “Peppone e Don Camillo”, 1989 e uno show con Dario Fo al MuVi di Viadana nel 2003.

Elogiato dai più famosi critici d’arte, i suoi quadri sono nelle case dei collezionisti e nei musei, ha lasciato un ricordo indelebile del suo passaggio anche nel nostro territorio casalasco-mantovano: 1983 a Pomponesco nel film “Don Camilo” di e con Terence Hill, 1984 nel Docu-fiction Il Po e il 23 aprile 1945 di Paolo Luciani – RAI TRE, 1993 a Casalmaggiore protagonista del film Il Pasticcio di P.B.Sabbioni. Nel 1998 espone a “Mediazione,” con il Gruppo Evolventi: Andrea Visioli, Paolo Belletti, Licia Bonfatti e Franco Rossari (Galleria Gorni, libreria “Il Seme”), 1999 ”Arte in Divenire” nell’auditorium S.Croce, 2000 ”Alcove veloci come fiaba sociale”- (Teatro Comunale di Casalmaggiore) con Andrea Visioli, Marco Orlandi, Gigi Sabbioni e Matteo Scaglioni.

L’avventura veneziana parte da qui e nel 2001 espone a La Biennale di Venezia 49^ Mostra Internazionale d’Arte visiva “Platea dell’Umanità“, Tese delle Vergini, Padiglione n° 6 “Global Heli Art Tour” Progetto Speciale di Michael Schmitz e aderisce al Bunker Poetico di Nereo Rotelli. A Casalmaggiore torna con ”Patafluens” a cura di Enrico Baj e Afro Somenzari, 2004 Realizza con Andrea Visioli la provocatoria installazione “Arena Pollitica”, disegna la Medaglia del “Palio Città di Casalmaggiore” ora esposta al “Museo del Bijou” e realizza due manifesti per la rassegna cinematografica ideata da Arturo Seidenari “I Dimenticati”, dedicata a Pietro Germi e a Walter Chiari, 2015 allo SPAZIO U presenta la mostra “Oltre” di Irina Elena Petrescu & Francesco Italiano, dove nel 2015 introdotto da Pamela Carena, presenta come critico anche la mostra su “Pietro Monti” a cura di Bruno Arcari e Carlo Beccari, 2016 alla mostra COLPIRE NEL SEGNO “Museo Diotti” viene esposto un suo manifesto a cura di Valter Rosa, 2016 presenta a Festivaletteratura Mantova la poetessa Elena Piccinini. 2018 MuVi, Viadana MN alla mostra sul Centenario Prima Guerra Mondiale – 2014/2018.

Dal 4 novembre 2018 al 31 gennaio 2019, espone l’opera “Prima Guerra Mondiale” che ora è parte della collezione della Galleria Civica di Arte Contemporanea del MuVi. Mito inossidabile; ha recentemente illustrato il libro “Contro Asmodeo” di Homar Iafisco presentato a Roma il 9 marzo 2019 e in RAI da Marzullo, mentre si prepara a tornare in ballo illustrando i libri “Un furto per una volpe” di Maria Gloria Vezzani e “Cum cannabis remamus” (USA) di Elena Piccinini (fresca di Laurea ad Honorem in Lettere – The Constantinian University, Providence -Rhode Island) – 2 marzo 2019.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti