Commenta

Massimiliano Galli: "Queste
le cifre esatte, clamore
mediatico creato ad arte"

Lettera scritta da Massimiliano Galli, sindaco di Rivarolo Mantovano

Caro Direttore,

Mi vedo costretto, per senso di responsabilità, ad intervenire con poche e chiare parole, pregandoLa di pubblicare la presente lettera. Da Sindaco, mi corre infatti l’obbligo morale di far chiarezza su quella che è, per il Comune di Rivarolo Mantovano, una pagina chiusa in merito al recesso dall’Unione Foedus deliberato nel maggio 2016. Gli organi collegiali dei due Enti hanno infatti, da poco, approvato la sintesi cui sono giunti i rispettivi legali. Due gli atti fondamentali: – un “Atto ricongitivo” nel quale si sono disciplinati i rapporti correnti di dare-avere per beni e servizi resi dall’Unione Foedus nei confronti dei Comuni soci; – un “Atto Transattivo” che pone fine alle richieste avanzate in sede giudiziaria da Foedus (l’Unione, nell’ottobre 2017, ha incardinato una causa civile presso il Tribunale di Mantova pretendendo il pagamento di una penale da Rivarolo). In merito all’Atto transattivo che pone una pietra tombale sul contenzioso, sono comparse, sulla stampa, ricostruzioni fantasiose, non corrispondenti al vero, sulle quali vorrei fare chiarezza. Nel dettaglio: a fronte di una richiesta di indennizzo avanzata da Foedus di 72.013,66 euro (46.584,87 di penale per il recesso e 25.448,79 di quota residua spettante a Rivarolo per un mutuo contratto nel 2013) il Comune di Rivarolo Mantovano riconoscerà, in un’unica soluzione, la somma dei ratei spettanti accertati (capitale più interessi) per € 20.000,00. Resta inteso pertanto che, con il sopraindicato Accordo tombale, Rivarolo non riconosce alcuna penale per il recesso, a dispetto di quanto auspicato dalle Minoranze. Il clamore mediatico, creato in questi anni dagli oppositori politici dentro e fuori le mura di Rivarolo Mantovano, era ed è evidentenente volto a far perdere di vista gli orizzonti del Bene Comune, cui occorre sempre traguardare, per sostenere, nell’interesse generale, i sogni e le speranze di una Comunità.

© Riproduzione riservata
Commenti