Ambiente
Commenta

Primavera Pulita torna domenica a Casalmaggiore: volontari in campo per l'ambiente

L’associazione Persona Ambiente, che a Casalmaggiore da sempre organizza questo momento ecologico, dà dunque appuntamento a chiunque voglia partecipare per domenica 17 marzo in piazza Garibaldi alle ore 9.

CASALMAGGIORE – Puntuale proprio come la stagione di cui porta il nome, che pure quest’anno ha fatto capolino in anticipo, ecco che a Casalmaggiore tornerà domenica l’iniziativa Primavera Pulita. Un momento in cui cittadini e associazioni si riuniscono in nome di un ideale, quello dell’ambiente e dell’ecologia e si danno da fare ripulendo fossi, argini e strade di Casalmaggiore e delle sue frazioni. La buona notizia è che la Primavera Pulita di Casalmaggiore, iniziativa ufficiale per così dire, ha fatto proseliti anche in comuni limitrofi: a Martignana e Canneto sull’Oglio, solo per restare a due casi nel comprensorio Oglio Po (comunque non isolati), alcuni privati cittadini hanno unito le forze e ripulito alcune zone dei due paesi. Senza chiedere nulla in cambio, ovviamente, e con puro spirito volontaristico.

L’associazione Persona Ambiente, che a Casalmaggiore da sempre organizza questo momento ecologico, dà dunque appuntamento a chiunque voglia partecipare per domenica 17 marzo in piazza Garibaldi alle ore 9. Tre ore di tempo, ma ovviamente nessuna fretta e si potrà tranquillamente sforare – non essendo una gara, se non di buona volontà – per ritrovarsi poi sempre a mezzogiorno con i vari camion riempiti di rifiuti di vario genere, e fare la conta. In caso di maltempo, che le previsioni però scongiurano al momento, Primavera Pulita si terrà la domenica successiva, il 24 marzo, con avviso mediante i social network per tempo.

Ricordiamo che le precedenti edizioni hanno svelato pure un risvolto legato alla cronaca: due anni fa, ad esempio, Primavera Pulita consentì di rintracciare in una cascina semi-abbandonata in frazione Fossacaprara, pure il contenuto di un cambiamonete utilizzato in una sala slot, oltre ad altri oggetti legati a furti messi a segno sul territorio comunale nelle settimane precedenti l’iniziativa. Quest’anno il lavoro verrà diviso tra i vari gruppi che parteciperanno: sono infatti state individuate zone che, per un tratto di un chilometro ciascuna, impegneranno a fondo i volontari, per una raccolta rifiuti intensiva.

Le zone individuate sono a Casalbellotto, Quattrocase, Vicomoscano, Casalmaggiore con sette diversi punti (tra cui i giardini pubblici, il viale della stazione, la strada delle Salde, la strada Baslenga e Lido Po, l’argine delle Canottieri Eridanea e Amici del Po), e ancora le frazioni di Cappella, Fossacaprara e Roncadello. Hanno già aderito, ad oggi (ma altre adesioni sono in vista), l’Associazione Persona Ambiente che organizza, Casalasca Servizi Srl, Casalbellotto Insieme, Milarepa, ACLI Casalmaggiore, ASD Associazione Atletica Interflumina èPiùPomì e Gruppo Emergenti Quattrocase.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti