Commenta

Coppa del Mondo,
a Salisburgo Devid Lena
stupisce ed è il terzo degli italiani

Grazie ai preziosi punti guadagnati (45), Devid recupererà posizioni nel Ranking Mondiale W.K.F. 2019, che al momento lo vede al 9° posto tra i numerosi atleti Italiani presenti in classifica.
Foto di repertorio

SALISBURGO – Prosegue la cavalcata iniziata nel 2017 per l’atleta Devid Lena dello Shotokan Karate Do, con la prima tappa di Karate 1 Serie-A W.K.F. (Coppa del Mondo di Karate), a Salisburgo in Austria, disputata lo scorso 1 marzo. Gara da record con ben 285 atleti iscritti nella sola Categoria Senior maschile, dove il giovane casalasco ha chiuso con un ottimo 3° posto tra gli atleti Italiani dopo aver trionfato nella prima prova, conquistando il terzo miglior punteggio (23.46) della pool 4, alle spalle solo del Campione Nazionale Turco Ali Sofuoglu e del fortissimo Giapponese Moto Ryuji, fresco Campione Mondiale a squadre. Galvanizzato da questo ottimo risultato, conseguito con un eccellente kata Gankaku, nel secondo turno un buon Unsu non gli permette di accedere al penultimo turno per pochissimi decimi, eguagliando comunque il punteggio atletico di 7.02 dei migliori.

Sicuramente la nuova modalità di valutazione in vista delle Olimpiadi di Tokio 2020, è molto selettiva, in quanto già superare il primo turno significa piazzarsi nei primi 64 atleti migliori al mondo: in questa particolare occasione, Devid ha saputo superarsi, chiudendo al 33° posto su 285 atleti provenienti da ben 46 Nazioni, oltre alle numerose presenze dei Team Nazionali, che stanno lavorando in ottica Olimpiadi. Una grande gioia vissuta alla Salzburgarena, quella di chiudere alle spalle di due grandissimi come Alessandro Iodice, Capitano Squadra Nazionale Italiana Senior, e Alessio Ghinami, Squadra Nazionale Italiana Cadetti, suo grande amico. Grazie ai preziosi punti guadagnati (45), Devid recupererà posizioni nel Ranking Mondiale W.K.F. 2019, che al momento lo vede al 9° posto tra i numerosi atleti Italiani presenti in classifica.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti