Commenta

Alla scuola Braga
di Ponteterra la Festa
del Papà è sempre colorata

In totale una trentina di papà ha preso parte alla festa: si tratta dunque di una nuova attività di una scuola dell’Infanzia molto vivace, che spesso proprio grazie ai genitori, coinvolti dalle insegnanti con favore, vive questi momenti di insegnamento. FOTOGALLERY

PONTETERRA (SABBIONETA) – Un momento di festa e anche, perché no?, un’occasione per riscoprire il rapporto padre-figlio. La Festa del Papà alla scuola dell’Infanzia Luigi Braga di Ponteterra è stata celebrata domenica, in anticipo di due giorni sulla scadenza in calendario, per dare modo anche ai papà, nel giorno festivo, di essere presenti. Una manifestazione organizzata dalle maestre Stefania Azzoni, Claudia Diotti e Lia Pederzani, che da ormai dieci anni organizzano un momento di incontro di questo tipo.

I bambini hanno recitato la poesia a tutti i papà, poi insieme hanno realizzato il proprio lavoretto-regalo punteggiando e infine, per concretizzare il tema “Darsi la mano”, al quale la festa si ispirava, ed essere uniti, papà e figlio hanno colorato con la tempera le mani e le hanno impresse sul foglio. Al termine delle attività, colazione per tutti e un grande grazie ad alcuni genitori molto generosi, con il consueto taglio del salame e l’aperitivo a base di vino bianco, programmando i prossimi lavori autogestiti: questi ultimi consisteranno nel miglioramento della muraglia della scuola e nello sfalcio del prato.

In totale una trentina di papà ha preso parte alla festa: si tratta dunque di una nuova attività di una scuola dell’Infanzia molto vivace, che spesso proprio grazie ai genitori, coinvolti dalle insegnanti con favore, vive questi momenti di insegnamento su piccoli (ma importanti) aspetti del quotidiano, come ad esempio l’educazione civica, l’educazione ambientale, la dieta che contenga anche frutta e verdura e, tra le azioni più concrete nel segno della salute, l’insegnamento su come soffiarsi bene il naso e come evitare, con la cura di sé, malattie a volte banali ma facili da contrarre.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti