Ambiente
Commenta

Prima Vera Vico Pulita funziona, nella terza edizione crescono i partecipanti piccoli e grandi

Parecchi gli svuotamenti nella mattinata in piazzola ecologica, dividendo vetro e lattine dal resto: già alle 10.30 i cumuli di rifiuti erano parecchio alti. Il tutto si è poi concluso con un buon pranzo preparato dai volontari dell'As Vicomoscano. FOTOGALLERY

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – Una presenza ancora maggiore di bambini e al contempo di adulti e anche di mezzi (5 trattori e un furgone) ha decretato il successo di Prima Vera Vico Pulita, iniziativa parallela organizzata dall’As Vicomoscano durante Primavera Pulita a Casalmaggiore.

Dopo il ritrovo alle 8.30 e la colazione con focaccia ripiena di salumi, tutti i bambini con parecchi genitori si sono recati a pulire parte di via Manzoni, l’intera via Staffolo e il parcheggio dell’ospedale Oglio Po, ovvero zone sempre parecchio bisognose di pulizia e dove i bambini possono essere più sicuri, in mezzo al verde per avere anche qualche momento di svago. Parecchi i rifiuti abbandonati, tra cui anche reggiseni e un ferro da stiro.

Altri gruppi di adulti tra cui i consiglieri Stefano Stringhini e Giuseppe Scaglioni e Ines Decò (che fa parte degli organizzatori) si sono divisi su entrambi i lati sulla parte restante di via Manzoni, su parte di via Lazzaretto, lungo tutta la ciclabile per Casalmaggiore. E ancora la strada del Porto, via Galluzzi, la strada bassa in direzione Cazumenta, la strada bassa in direzione Vicomoscano, quella in direzione Motta San Fermo fino al depuratore e parti di Bretellina dietro all’Oglio Po. Tanta fatica e tanti rifiuti ritrovati: dai soliti brick di thé freddo, ai grattavinci e bottigliette e ancora, passando agli ingombranti, un frigorifero, un divano letto, pneumatici e copricerchioni. Sono stati segnalati anche a Casalasca Servizi tramite la app Ecocity i rifiuti abbandonati dai camionisti nel piazzale del distributore Eni di via Galluzzi (un camion in manovra ha pure danneggiato la recinzione di Padania Alimenti) e quelli nello scarico della fogna nei pressi della Manifattura di Casalmaggiore srl (Max Mara).

Parecchi gli svuotamenti nella mattinata in piazzola ecologica, dividendo vetro e lattine dal resto: già alle 10.30 i cumuli di rifiuti erano parecchio alti. Il tutto si è poi concluso con un buon pranzo preparato dai volontari dell’As Vicomoscano. “Un grazie – spiegano gli organizzatori – va quindi all’As Vicomoscano, all’associazione Persona Ambiente e a Casalasca Servizi per il materiale offerto, a chi ha messo a disposizione i mezzi e a tutti i volontari grandi e soprattutto piccini, perché sono il nostro futuro. Speriamo che questi momenti li aiutino a crescere nel rispetto dell’ambiente e nella riscoperta di un divertimento sano in mezzo alla natura, facendo cose utili lontano da tv, videogiochi e smartphone”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti