Commenta

Progetto recupero dell'antico
Giardino, Sabbioneta premiata
con l'encomio del Ministero

La partecipazione al bando è stata alta, sono pervenuti ben 130 progetti di qualità pervenuti da tutta Italia, a dimostrazione della grande sensibilità verso questo tema da parte di numerose amministrazioni territoriali e cittadini

SABBIONETA – Giovedì 14 marzo presso il Ministero per i beni e le attività culturali di Roma, il Ministro Alberto Bonisoli ha conferito i diversi riconoscimenti ai progetti selezionati nella seconda edizione del Premio Nazionale del Paesaggio, iniziativa nata per promuovere la cultura paesaggistica come valore identitario Italiano nel rispetto dei principi della convenzione Europea del Paesaggio.

La partecipazione al bando è stata alta, sono pervenuti ben 130 progetti di qualità pervenuti da tutta Italia, a dimostrazione della grande sensibilità verso questo tema da parte di numerose amministrazioni territoriali e cittadini.

Sabbioneta ha candidato il progetto del Recupero del Giardino di Palazzo Giardino , illustrandone sia le caratteristiche estetiche evidenziate dal video e dalle immagini realizzate dal fotografo Danilo Malacarne http://www.comune.sabbioneta.mn.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=8735, e soprattutto evidenziando l’inquadramento strategico dell’opera che si iscrive nella politica di recupero e di valorizzazione della città murata di Sabbioneta avviata con l’Accordo di Programma nel 2006 e con il Piano di Gestione del sito Unesco nel 2007.

I lavori di ricostruzione dell’antico giardino sono stati attuati per mezzo dell’Ufficio Tecnico del Comune di Sabbioneta, diretto dalla Responsabile geo. Raffaella Argenti, sul progetto realizzato dall’architetto Nando Bertolini. L’iter del progetto è stato connotato da un percorso di ricerca ed analisi promosso dall’Ufficio Unesco “Mantova e Sabbioneta” – I giardini dei Gonzaga. Studio, rilievo e analisi per il recupero e il restauro.

Lo studio, finanziato dalla legge 77/2006 e durato tre anni, ha permesso di approfondire le conoscenze storiche relative ai numerosi giardini Gonzagheschi realizzati dalla Signoria dei Gonzaga, individuando più di 100 giardini riconducibili a quel periodo. Il Progetto Guida per il giardino di Palazzo Giardino è stato caratterizzato da una forte e qualificate collaborazioni che ha visto coinvolti Paola Eugenia Falini per il coordinamento progettuale, per la ricerca storica Giovanni Sartori (storico locale), per le indagini territoriali Tommaso Chiarini, Giorgio Grossi e tanti altri riportati nella qualificata e corposa pubblicazione “Il giardino de la fontana di Sabbioneta”.

Il progetto ha ricevuto un “encomio” ricevendo i complimenti del Ministro e della Giuria. Il sindaco Aldo Vincenzi e l’Amministrazione comunale di Sabbioneta hanno espresso grande soddisfazione per il riconoscimento ricevuto frutto di un lavoro importante ma affrontato con professionalità e qualità.

A rappresentare il Comune di Sabbioneta a Roma erano presenti la Responsabile dei Lavori Pubblici geometra Raffaella Argenti, il progettista architetto Nando Bertolini e l’architetto Paola Eugenia Falini a cui è stata affidata la direzione e coordinamento scientifico dell’Ufficio Patrimonio Mondiale Unesco Mantova e Sabbioneta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti