Commenta

Piante magiche e
piante sacre: a Marcaria
un evento tra storia e cultura

Aconito, Artemisia, Belladonna, Stramonio, sono nomi che evocano un passato in cui le piante, come alberi, arbusti o erbe, erano tenute in grande considerazione dall'uomo. Temute, rispettate e indispensabili alla vita quotidiana.

MARCARIA – Si intitola “Piante Magiche e Piante Sacre” l’evento che si terrà il 30 marzo dalle 15.30 alle 17 presso la scuola ArteMassaggio di Pilastro, frazione di Marcaria, in strada Barzelle 2. Un evento che vede la collaborazione dell’organizzazione di Volontariato Compagnia Giubbe Verdi San Martino dall’Argine. “La bellezza e la magia sta nella Natura che ci circonda – spiegano gli organizzatori – . Spesso dalla Natura troviamo le risposte ai nostri disagi e molte sono le piante, le erbe ed i fiori che ci aiutano a curarci. Grazie a Fabio Bortesi, viaggeremo alla scoperta delle piante selvatiche spontanee, che anche gli antichi usavano per scopi curativi o rituali. Fabio, da generazioni, ha acquisito l’arte dell’erboristeria, che gli è stata tramandata dal nonno Luigi e prima ancora dal bisnonno Alcide. Oggi, con la sua azienda famigliare “Il Tarassaco”, si fa divulgatore di queste preziose conoscenze. In passato l’uso delle erbe era una prerogativa del mondo femminile, che ne conoscevano le proprietà e se le tramandavano di madre in figlia. Erbe e piante per creare medicamenti, arricchire cibi, curarsi dalle malattie, abbellirsi e creare piacevoli fragranze e olii profumati. Da qui nasce il mito delle erbe delle streghe, già nel medioevo”.

“Tra storia, cultura e ricette tramandate – proseguono gli organizzatori – scopriremo le proprietà e la storia di diverse erbe e piante aromatiche: Aconito, Artemisia, Belladonna, Stramonio, sono nomi che evocano un passato in cui le piante, come alberi, arbusti o erbe, erano tenute in grande considerazione dall’uomo. Temute, rispettate e indispensabili alla vita quotidiana. Durante questo incontro approfondiremo la storia delle piante delle streghe, le loro caratteristiche psicoattive, gli studi odierni e gli utilizzi che ancora oggi facciamo di queste stesse piante. Scopriremo che molte di queste sono patrimonio comune di molte culture, che ancora oggi in alcune società tribali si utilizzano; capiremo meglio gli oracoli e le sibille, ma soprattutto scopriremo che nelle streghe e nei loro incantesimi c’è molta più verità che finzione. Un pomeriggio tra cultura, credenze e bellezza. La Bellezza della Natura che viene celebrata anche nelle attività della Scuola Artemassaggio; il centro estetico e la scuola sono sempre alla ricerca di prodotti naturali ed offrono servizi e formazione di qualità, dove la persona ed il suo benessere psico-fisico è sempre al centro. Le ragazze di scuola Artemassaggio sono sempre schierate dalla parte dell’ambiente e degli animali; porta bandiera della Bellezza, in ogni sua forma”. Il contributo per la giornata è di 10 euro. Per iscrizioni ed informazioni: info@scuolaartemassaggio.com ; Tel (+39) 3383194054

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti