Commenta

Marinella, buttata via come la
spazzatura. Ora è a Calvatone, in
cerca di un'adozione del cuore

Marinella è dolcissima, ti cerca per una coccola e comunque si fida dell'essere umano. Ora sono i volontari a prendersi cura di lei. Naturalmente quella del canile per lei non è la situazione ideale. E per lei si sta cercando chi possa prendersene cura con amore

CALVATONE – Buttata via, come le cose rotte che non servono più, come un sacco della spazzatura da ‘spazzature pensanti’, creature immonde senza neppure un minimo di cuore. Lanciata al di là di un’inferriata affinché non potesse nemmeno pensare, lei acciaccata e anziana, di poter seguire chi l’aveva gettata via.

L’ultima storia che viene dal Canile di Calvatone non avremmo mai voluto raccontarvela, tanto è pregna di cinismo e crudeltà. Lei è Marinella, una meticcetta abbandonata – letteralmente lanciata – al di là di una recinzione al Vho di Piadena. Malconcia, sporca, è stata trovata lì da una persona che ha contattato il Canile di Calvatone.

Quando è arrivata nessuno, tra il personale del Canile voleva crederci. E tanta è stata la rabbia. Marinella ha sicuramente più di dieci anni, quasi sorda e ipovedente, ha un problema serio alla deambulazione, un tumore mammario e diversi noduli, una neoplasia alla coscia ed una massa che dovrà essere valutata in bocca, oltre che un cuore che dà segnali poco incoraggianti.

“La cosa che fa ancora più rabbia – spiegano i volontari del canile – è che questo cane, fino al giorno prima, probabilmente dormiva in casa, magari su un divano, non è patita per la fame come si sì potrebbe aspettare, è molto in carne, ed è molto buona, dolcissima con le persone, ne cerca costantemente il contatto”. Abituata all’umano, a quello stesso umano che si è liberato di lei.

Le spese sanitarie per curarla saranno ingenti, ma il Canile le affronterà anche se sarebbe bello che fosse il comune di diretta provenienza a lanciare qualche sottoscrizione o provvedesse alle sue cure. Perché Marinella è figlia di quella terra e merita rispetto ed attenzione. E perché prima o poi si troverà uno straccio di comune con gente che si occupa con particolare attenzione anche degli animali, oltre che a volte delle persone. Sarebbe bello.

Marinella è dolcissima, ti cerca per una coccola e comunque si fida dell’essere umano. Ora sono i volontari a prendersi cura di lei. Naturalmente quella del canile per lei non è la situazione ideale. E per lei si sta cercando chi possa prendersene cura con amore.

Per chiunque volesse andarla a conoscere: Canile di Calvatone (CR) – Aperti tutti i giorni dalle 14 alle 18, weekend compreso – Tel. 348/5929761.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti