Commenta

Casalmaggiore, doppio
intervento in centro per due
donne, 118 messo a dura prova

A volte quelli che possono sembrare all'apparenza disguidi hanno una spiegazione logica, come in questo caso. Comunque, entrambe le donne soccorse erano coscienti e sembravano - al di là dell'intervento - in non gravi condizioni

CASALMAGGIORE – “Ma possibile che né l’ambulanza né l’auto medica abbiano visto che la donna da socorrere è qui, davanti alla Farmacia Comunale? Eppure lo abbiamo detto!”. Attorno ad una 79enne residente in città, appena caduta a terra, forse a causa dello zoccolo della piazza, un capannello di persone che le hanno prestato i primi soccorsi. La donna è vigile, anche se ha una forte ecchimosi in volto ed ha perso sangue. L’ambulanza e l’auto medica sono appena passate dalla piazza, giungendo da via Marconi ed infilandosi poi in via Cairoli, a sirene accese.

Possibile? Certo, se gli interventi sono due, in contemporanea. Non capita spesso che due interventi capitino a stretto giro l’uno dall’altro, ma può capitare come questa mattina, in pieno centro ed in città. Il primo intervento alle 10 in via Saffi, per una donna soccorsa in casa. Il secondo a una decina di minuti di distanza in Piazza Garibaldi, davanti alla farmacia Comunale, dove la donna a terra è stata soccorsa e poi portata all’ospedale in codice giallo.

A volte quelli che possono sembrare all’apparenza disguidi hanno una spiegazione logica, come in questo caso. Comunque, entrambe le donne soccorse erano coscienti e sembravano – al di là dell’intervento – in non gravi condizioni. Questo alla fine è tutto quel che conta.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti