Commenta

L’Orchestra austriaca di
Feldkirch martedì 16 aprile al
Comunale di Casalmaggiore

Organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona, con il patrocinio dei Comuni di Cremona e di Casalmaggiore, del Teatro di Casalmaggiore, dell’International Music Festival, del Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” Cremona e del Touring Club

CASALMAGGIORE – L’Orchestra austriaca di Feldkirch a Casalmaggiore e a Cremona. Martedì 16 aprile 2019, alle 21.00, presso il Teatro Comunale di Casalmaggiore e mercoledì 17 aprile 2019, alle 21.00, presso la Chiesa di Santa Maria Maddalena a Cremona, avranno luogo i concerti dell’Orchestra austriaca di Feldkirch, diretta dal M° Murat Üstün, che per la seconda volta torna ad esibirsi nel territorio cremonese. I concerti incentrati, in particolare, sullo STABAT MATER di PERGOLESI saranno preceduti, venerdì 12 aprile, ore 21.00, da una presentazione di Vittorio Rizzi che si terrà in biblioteca a Casalmaggiore. L’iniziativa è inserita nel “Progetto Masterclass” organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona, con il patrocinio e la collaborazione dei Comuni di Cremona e di Casalmaggiore, del Teatro di Casalmaggiore, dell’International Music Festival di Casalmaggiore, del Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” Cremona e del Touring Club.

L’ingresso ai concerti è libero e gratuito fino ad esaurimento posti. L’orchestra amatoriale della città di Feldkirch è stata fondata da Georg Frick nel 1842 con lo scopo di promuovere i giovani talenti. Dal 1853 al 1864 ha sostenuto numerosi eventi. Nel 1887 il Consiglio Comunale, con il sostegno della città e della Cassa di Risparmio di Feldkirch, decise di riaprirla, dopo una breve interruzione. Oggi, a 177 anni dalla fondazione, continua ad essere perseguito il desiderio del fondatore. I membri dell’Orchestra sono musicisti dilettanti di tutte le età che si esibiscono in numerosi concerti e in ricchi repertori durante tutto l’anno. In particolare nel concerto, oltre a musiche di Haydn, Massanet e W. A. Mozart, verrà eseguito il brano Stabat Mater di Pergolesi per orchestra d’archi, soprano e contralto, che la tradizione vuole sia stato completato il giorno stesso della morte del compositore.

Murat Üstün, direttore – Murat Üstün è nato nel 1959 a Izmir (Turchia). Ha studiato corno e pianoforte al Conservatorio di Stato di Izmir e presso la Scuola superiore di musica di Colonia con Erich Penzel. Ha acquisito esperienza come direttore d’orchestra e compositore con l’Orchestra dell’Opera di Gelsenkirchen, l’orchestra del “Circo Hagenbeck” e nella compagnia musicale Dornbirn-Hatlerdorf. Dal 1990 è stato insegnante di corno e pianoforte presso la Scuola di musica Dornbirn e dal 2010 direttore dell’Orchestra della Città Feldkirch. Ha al suo attivo circa 50 composizioni, tra cui numerose opere commissionate da importanti istituzioni. Nel 2014 ha ottenuto il Premio di composizione della Provincia del Vorarlberg.

PROGRAMMA del concerto
E. Pergolesi – “Stabat Mater”
Solisti: Karen Havenbeck – Soprano // Dora Kutschi – Contralto
F. J. Haydn – Concerto per ottavino e orchestra, I movimento
Solista: Prof. Raphael Leone, ottavino
F. J. Haydn – Sinfonia n. 13 / II movimento
Solista: Verena Jungwirth, violoncello
J. Massenet – Meditazione da “Thais”
Solisti: Ulrich Fross-Müller, armonica a bocca
W. A. Mozart – Horn Concert n. K447/ III movimento
Solista: Marcel Üstün, corno

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti