Commenta

Bozzolo e Spineda hanno
salutato Gina Sarzi Madidini,
grande maestra per generazioni

Gli interventi di un ex alunno e di nipote hanno restituito un quadro autentico della grande capacità educativa nella totale fedeltà ai principi religiosi, che scandivano i tempi forti della liturgia.

BOZZOLO – Bozzolo piange la maestra Gina Sarzi Madidini, 95 anni, punto di riferimento educativo, religioso e madre esemplare. Ha raggiunto il marito Massimo Gardani, con cui si era sposata nel 1950, dando alla luce Guido, portalettere e già sindaco di Spineda, Annuccia, insegnante a Rivarolo ed Elisabetta, poi trasferitasi a Drizzona. La chiesa di Spineda lunedì mattina alle esequie era gremitissima e la corale ha accompagnato con i canti dell’antica tradizione il rito officiato dal parroco don Ernesto Marciò. Gli interventi di un ex alunno e di nipote hanno restituito un quadro autentico della grande capacità educativa nella totale fedeltà ai principi religiosi, che scandivano i tempi forti della liturgia, con programmi, canzoni e preghiere che hanno attraversato intere generazioni, per arrivare al grande attaccamento alla dimensione familiare, vissuta con grande impegno. I convinti applausi dei presenti hanno fornito la caratura della maestra Gina presso la sua gente.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti