Commenta

Agriturismi, Coldiretti
Mantova: bando da 5 milioni
per le 250 strutture del territorio

Gli interventi sono ammissibili solo se aventi effetti sul territorio della Lombardia e devono riguardare: ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo e interventi di manutenzione straordinaria

Buone notizie per i circa 250 agriturismi della provincia di Mantova, che richiamano ogni anno oltre 120mila persone sul territorio. Regione Lombardia, informa Coldiretti Mantova, nell’ambito del Piano di sviluppo rurale, ha pubblicato il bando della misura 6.4.01 per il sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristiche, in particolare attraverso ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad uso agrituristico.

“La multifunzione nelle aziende agricole ha mostrato in questi anni di essere una risposta concreta ai bisogni del territorio, assicurando allo stesso tempo una fonte di reddito agli agricoltori e contribuendo a diffondere la cultura del cibo locale, nel rispetto della stagionalità dei prodotti – commenta Paolo Carra, presidente di Coldiretti Mantova -. La misura attivata dal Psr lombardo consente al mondo agricolo di migliorare i servizi esistenti e di avviare nuove realtà su tutto il territorio regionale”.

Contributi e interventi. La dotazione finanziaria del bando è pari a 5 milioni di euro. Il contributo è a fondo perduto in conto capitale per ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad uso agrituristico nella percentuale del 35% per impresa in zona non svantaggiata; del 45% per impresa condotta da giovane agricoltore; del 45% per impresa in zona svantaggiata; del 55% per impresa condotta da giovane agricoltore in zona svantaggiata.

Il contributo massimo per ogni singola domanda – rende noto Coldiretti Mantova – è di 200.000 euro.

Gli interventi sono ammissibili solo se aventi effetti sul territorio della Lombardia e devono riguardare: ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo e interventi di manutenzione straordinaria di fabbricati aziendali esistenti da destinare a uso agrituristico; realizzazione di impianti tecnologici; predisposizione di aree attrezzate per l’agricampeggio e la realizzazione di percorsi aziendali ciclo-pedonali e ippoturistici.

La domanda deve essere presentata per via telematica entro le ore 12 del 3 giugno 2019. Per informazioni: Fabio Malavasi (tel. 334/1391064; fabio.malavasi@coldiretti.it).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti