Commenta

Cavatorta, "perdiamo un amico
e un sindaco lungimirante":
martedì al Castello i funerali

Anche Matteo Salvini, leader nazionale della Lega, nel convegno organizzato sabato a Milano, ha voluto ricordare Cavatorta, dopo che già sui social aveva espresso un mese fa i suoi auguri di pronta guarigione al sindaco viadanese.

VIADANA – Da domenica mattina alle 10,30 si potrà fare visita alla salma di Giovanni Cavatorta, sindaco di Viadana venuto a mancare nella giornata di sabato, presso la camera mortuaria dell’ospedale Poma di Mantova, dove il corpo rimarrà fino a lunedì mattina. Nel pomeriggio proprio di lunedì arriverà alle 15,30 in chiesa a Castello, dove lunedì sera verrà recitato il Santo Rosario, mentre il funerale sarà celebrato martedì mattina alle ore 10.

A ricordare Cavatorta, dopo avere fatto passare qualche ora di fisiologico e umano lutto, è Alessandro Cavallari, vicesindaco e che dovrà presumibilmente reggere il comune per il prossimo anno fino alle regolari elezioni del 2020. “Il dolore mi attanaglia il cuore, mi toglie le parole, la voce, il respiro. Mi sento solo di dirvi che oggi ho perso un fratello, una persona unica, meravigliosa che mi ha donato tutta la sua fiducia, il suo affetto, la sua amicizia e la sua ragione, rendendomi un uomo migliore. Per tutta la vita porterò scolpito nel cuore il suo sorriso, la sua voce, i suoi insegnamenti e  consigli insieme a tutto l’orgoglio di essere stato scelto da lui”.

Anche Matteo Salvini, leader nazionale della Lega, nel convegno organizzato sabato a Milano, ha voluto ricordare Cavatorta, dopo che già sui social aveva espresso un mese fa i suoi auguri di pronta guarigione al sindaco viadanese. “Proprio oggi ci ha lasciato Giovanni Cavatorta, sindaco di Viadana nel mantovano, che ci segue da lassù. Grazie Giovanni” ha detto dal palco Salvini.

Claudio Bottari, altro nome storico della Lega a Viadana, ha ricordato Cavatorta listando a lutto il proprio profilo Facebook e parlando di Giovanni come di “un politico capace di scelte lungimiranti, disponibile al dialogo, lontano dalle polemiche (in effetti non entrò mai a gamba tesa nei conflitti interni alla Lega, ndr), ma soprattutto un grande amico, sincero e di grande umanità”. Gianni Fava, che aveva accompagnato Cavatorta nella sua campagna elettorale del 2015 e nella sua avventura da sindaco, restando consigliere comunale per tre anni, lo ha ricordato come “un bravo sindaco, che per Viadana ha fatto molto e che sarà sempre ricordato da tutti per i suoi modi gentili e pacati”.

G.G.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti