Commenta

Governo gialloverde,
fuorvianti lustrini: M5S e
Lega, i meriti... degli altri

Lettera scritta da Luciano Pizzetti

Caro direttore,

Ormai è una cattiva abitudine consolidata. I membri del Governo gialloverde vengono in visita elettorale nel casalasco sempre con la bocca piena e la borsa vuota. Infiocchettano gli investimenti decisi e finanziati dal precedente Governo come fossero propri ma sino ad oggi loro non hanno destinato un centesimo a questo territorio. L’altro ieri Toninelli sul ponte di Casalmaggiore e la ferrovia Mantova-Codogno. Ieri Giorgetti sulla ristrutturazione del Torrione a Casalmaggiore. Oltre che farsi inopinatamente belli con le risorse investite da chi li ha preceduti, quando pensano di portare risorse fresche e aggiuntive per realizzare le infrastrutture mancanti? Per ora siamo ai pagherò. Carta canta, villan dorme recita un vecchio adagio. Con questo Governo la carta ancora non canta, ma è sempre aperto il negozio di imbellettamento e paillettes. Attendiamo il cambiamento. Perché questa terra ha bisogno di meno chiacchiere e ulteriori investimenti.

© Riproduzione riservata
Commenti