Commenta

Affluenza, nell'Oglio Po alle 12 al voto
un elettore su quattro: smentita la
denuncia per foto in cabina

Nel Casalasco abbiamo quattro comuni che potrebbero sapere il nome del sindaco già stasera: l’unica sfida, infatti, è quella contro il quorum, essendoci un solo candidato sindaco in questi quattro paesi.
Nella foto i tre candidati sindaco di Casalmaggiore al voto

Tutti al voto di mattina, i candidati sindaco di Casalmaggiore: prima Filippo Bongiovanni alle 9, mezz’ora dopo lo sfidante Orlando Ferroni e alle 10 l’altro sfidante Fabrizio Vappina. Affluenza decisamente buona anche nel Casalasco per le elezioni Amministrative ed Europee, con il dato dei votati sul voto continentale che è in rialzo rispetto al 2014 ma non supera quello delle comunali stando al rilevamento delle ore 12.

L’affluenza più alta si registra sin qui nella piccola Voltido con il 31,66%, mentre in coda troviamo Motta Baluffi, ferma al 16,63% in un comune che però vive una situazione particolare, dato che ha moltissimi cittadini iscritti all’elenco Aire, ossia residenti dell’estero, il che non può che abbassare il numero dei votanti. Il dato più basso in assoluto, sempre per lo stesso motivo, si registra col il 13,04% di San Martino del Lago, che però vota solo alle Europee.

Ottimi i dati a Isola Dovarese, Gussola, Solarolo Rainerio e Spineda, tutti comuni che sfiorano (e nel caso di Isola superano) il 30%. A Casalmaggiore riportiamo la segnalazione di una denuncia verso un elettore che avrebbe fotografato la scheda elettorale dentro la cabina elettorale: il fatto sarebbe avvenuto in un seggio di frazione, a Vicomoscano per la precisione. La notizia è però stata successivamente smentita dal presidente di seggio Claudio Frigeri. Nel Casalasco abbiamo quattro comuni che potrebbero sapere il nome del sindaco già stasera: l’unica sfida, infatti, è quella contro il quorum, essendoci un solo candidato sindaco in questi quattro paesi. A portarsi avanti è stato Calvatone, già al 27,77% a mezzogiorno, seguono Scandolara Ravara al 24%, Martignana di Po al 23,60% e Cingia dè Botti al 21,68%. In tutti e quattro i casi, dopo questo dato rassicurante per i candidati e valutate le proiezioni in base anche agli anni scorsi, non dovrebbero esserci sorprese.

Sulle Comunali la media del Casalasco alle 12 dice 25,75%, ossia poco più di un avente diritto su quattro; sulle Europee, invece, siamo al 24,88%. Va detto però che ad abbassare notevolmente la percentuale sono San Giovanni, Torricella del Pizzo e San Martino del Lago, unici tre comuni in cui si vota solo alle Europee e tutti sotto il 20%. Nella zona mantovana, invece, il dato appare più omogeneo e si avvicina, almeno per le Comunali, sempre al 25%, senza picchi particolari: il comune dove si è votato di più è Dosolo (28,63%), quello dove si è votato di meno invece Asola, che però arriva al 23,33%. Il dato sulle Europee è basso – anche qui da attese – dove non si vota per le Amministrative, ossia a Viadana, Marcaria, Bozzolo, San Martino dall’Argine e Acquanegra sul Chiese. Si difendono, invece, andando controcorrente pure senza il voto delle Comunali, Gazzuolo e Pomponesco.

Di seguito la tabella completa comune per comune:

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti