Sport
Commenta

Fattori, il tedoforo sulla via dei pellegrini: da Canterbury a Roma "ma stavolta senza fiaccola"

La tappa inglese di 30 km lo porterà a Dover, poi si passa la Manica e si va in Francia, in Svizzera, in Italia. Da Canterbury al San Bernardo sono 1000 km, dal San Bernardo a Roma altrettanti. GUARDA IL SERVIZIO TG DI CREMONA 1

Nella foto la Cattedrale di Canterbury, in Inghilterra, punto di partenza per Fattori

SAN MARTINO DEL LAGO – Una nuova avventura per Gianpaolo Fattori, il tedoforo di San Martino del Lago, che da Pyeongchang in avanti non vuole fermarsi. Dopo le Olimpiadi coreane e l’ideazione dell’Ultramarathon Mantova-Sabbioneta, ecco la via Francigena, da Canterbury a Roma. Partenza il 30 maggio, col volo che arriverà nella storica città inglese, meta di pellegrinaggi nel Medioevo, il giorno prima: 15 kg sulle spalle nello zaino e 60 giorni di cammino previsti. A 60 anni, non male.

La tappa inglese di 30 km lo porterà a Dover, poi si passa la Manica e si va in Francia, in Svizzera, in Italia. Da Canterbury al San Bernardo sono 1000 km, dal San Bernardo a Roma altrettanti. Ma l’amore per le lunghe distanze non è nato ieri. Nella sua nuova impresa però Gianpaolo non porterà la fiaccola olimpica: per due motivazioni specifiche…

G.G.

 

© Riproduzione riservata
Commenti