Commenta

Troppo traffico su quelle strade,
cortei funebri pedonali vietati
a San Martino dall'Argine

"Va chiarito che è una decisione che per legge spetta al Sindaco, ma che è stata presa su espressa richiesta e in accordo con la Parrocchia locale, e che il tratto interessato è solo quello tra la Chiesa e il Cimitero, dopo la messa".

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Mai più cortei funebri a San Martino dall’Argine. Cortei pedonali, si intende: questi saranno infatti vietati dalla chiesa parrocchiale al cimitero, ma anche dall’abitazione privata del defunto al camposanto, per un’ordinanza del sindaco Alessio Renoldi. Salvo rari casi, così andrà d’ora in avanti nel paese mantovano. Tutto è legato al traffico in aumento, che aumenta la pericolosità del passaggio, specie in relazione alla presenza sempre maggiore di mezzi pesanti.

Ironicamente il primo a prendere posizione è stato Roberto Basché, consigliere di minoranza: “Doveva succedere anche questo! Il sindaco ha vietato i cortei funebri a piedi perché le poche centinaia di metri che separano la chiesa dal cimitero si devono percorrere su una strada dal traffico pericoloso. La colpa però è solo sua perché, preso dal sonno, si è scordato di fare rispettare l’ordinanza della Provincia, che vieta il transito dei mezzi pesanti sulla traversa. Intanto ha già sapere che non perdonerà chi vorrà seguire a piedi il feretro: le neo-vedove sono avvisate”.

La risposta di Renoldi, sempre via social, non si è fatta attendere. “Sta facendo un po’ discutere questa ordinanza in paese. Va chiarito che è una decisione che per legge spetta al Sindaco, ma che è stata presa su espressa richiesta e in accordo con la Parrocchia locale, e che il tratto interessato è solo quello tra la Chiesa e il Cimitero, dopo la messa. Chi abita in città o anche solo in paesi vicini (Bozzolo, per esempio) sa che si fa già così da un po’, senza alcun problema”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti