Commenta

Marcia della Pace,
tutto è andato per il
meglio. Il grazie di ACLI

Agli insegnanti, che hanno creduto, collaborato e che si sono impegnati per questo progetto, alle loro Dirigenti professoresse Luisa Caterina Maria Spedini e Cinzia Dall'Asta, agli studenti che si sono adoperati durante l'anno

CASALMAGGIORE – Un successo di partecipazione, con tutte le scuole coinvolte, di ogni ordine e grado. La marcia della Pace è stato un momento intenso di partecipazione. Questo il Grazie di ACLI.

“La “Marcia per la Pace”, come si è svolta lo scorso 3 giugno a Casalmaggiore è frutto di un lavoro, più che mai collegiale, che ha coinvolto tante persone, e a tutte devo il nostro grazie.
Agli insegnanti, che hanno creduto, collaborato e che si sono impegnati per questo progetto, alle loro Dirigenti professoresse Luisa Caterina Maria Spedini e Cinzia Dall’Asta, agli studenti che si sono adoperati durante l’anno nella preparazione di canti e opere presentate, ai cartelloni di denuncia esposti al Lido Po dimostrando quanto lavoro di ricerca e approfondimento abbiano svolto, supportati dalle immagini di un fotografo professionista come Andrea Sabbadini. I ragazzi, si, sono stati loro i protagonisti.

Ma voglio dire grazie in particolare ed un abbraccio agli amici che hanno condiviso e “sorretto” le esigenze e le spese per la “Marcia per la Pace”, cito i nomi e non me ne vogliano se dimentico qualcuno:

all’amico Carlo Gardani che si è impegnato con Francesca Isidori nel garantire la sicurezza dei luoghi dove la marcia si è svolta;

al Dottor Claudio Biffi ed ai nostri agenti della Polizia Municipale che ringrazio di cuore per la pazienza e per essere andati oltre i loro compiti per garantirci uno svolgimento della manifestazione più serenamente possibile

all’amico Luigi della Protezione Civile che (autorizzato dall’Amministrazione Comunale) ci ha fornito i mezzi per la rete di trasmissioni che ci ha consentito di rimanere in contatto con i vari cortei

agli amici Emanuela e Mario del Comune di Rivarolo del Re ed Uniti per la ricerca del palco

al Comune di Sabbioneta per averci prestato il palco utilizzato al Lido Po

agli instancabili e pazienti operatori della Padana Soccorso che con la loro presenza e intervento hanno dato serenità all’evento;

agli amici del Fotocine Germani;

all’Associazione Sportiva Amici del Po in particolare a Leo al presidente Paolo Antonini e al direttivo per tutte le concessioni che ci hanno fatto per l’utilizzo della corrente elettrica e dei servizi igienici;

All’Arma dei Carabinieri per la loro discreta ma confortante presenza

all’Amministrazione Comunale e alla PRO LOCO

Agli Amici della Stampa locale

Un grazie particolare agli Amici e compagni di viaggio Sara Pisani, Toscani Donata, Caludia Barbieri, Daniela Borrini, Paolo Segalla, Perini Fabio e Fabrizio Aroldi direttivo del Circolo ACLI; professoressa Maria Vittoria Dall’Asta, all’ANPI e a Piseri che ci ha fornito un impianto di amplificazione degno di un concerto.
Casalmaggiore ha un cuore, nella scuola, vivo e palpitante che, a volte batte più forte a volte meno, ma, batte ed afferma che la Pace non è solo una parola o uno slogan ma deve divenire uno stile di vita necessario, indispensabile.

Anche le polemiche sono utili perchè questo cuore batta forte, ci fanno capire quanto ancora bisogna spendersi per colmare quel vuoto culturale e umano che genera odio, rancore e faziosità; la Pace è di tutti è un bene comune inalienabile e incorruttibile non la si può vestire con i colori di una fazione o di un’altra o di un’appartenenza politica; no la Pace è libertà, spezza le catene, ci fa essere tutti fratelli, tutti uguali”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti