Commenta

Attività Storiche: Victor
Moda, 72 anni di stile al
passo coi tempi a Viadana

“L’impegno che richiede una attività come la nostra – sottolineano i gestori – è tanto perché siamo praticamente sempre aperti e il lavoro non è solo quello di rimanere in negozio, dobbiamo avere sempre le antenne sui cambiamenti"

VIADANA – VICTOR MODA, negozio storico sito in via Vittorio Veneto 29 a Viadana, che esiste da quando nonno Vittorio, sarto di professione, ottenne nel 1947 la licenza per aprire la sua bottega, è giunto alla terza generazione.

Nei primi anni la sartoria a domicilio era una professione piuttosto diffusa e i capi confezionati dalle mani d’oro dei sarti erano di elevata qualità a partire dalla scelta dei tessuti, dal taglio al cucito fino ad ottenere un abito che calzava a pennello.

VICTOR MODA, che trae il nome proprio da nonno Vittorio, più che un negozio è una boutique di abbigliamento per uomo. Arredamento pulito e lineare, spazio luminoso, vagamente british style e al tempo stesso trendy, mostra classe già al primo sguardo. Nonno Vittorio fu sarto di pregio e nel ’47, quando ottenne la licenza, aprì con la moglie Teresa un negozio di tessuti in maniera da offrire al cliente il servizio completo che va dalla scelta della stoffa alla confezione.

L’attività parte bene e bene prosegue pertanto anche le sedi vengono più volte cambiate sulla base delle esigenze lavorative e, all’inizio degli anni ’50, vengono inserite anche le confezioni. Gli anni scorrono e, come spesso avveniva a quei tempi, l’attività di famiglia si tramanda così negli anni’70, quando la moda oscillava dallo stile freak/beat a quello indossato dai giovani nei colleges americani o inglesi, entra nello staff il figlio Alberto che si pone pian piano alla guida fino a portare il negozio dove si trova ora, in via Veneto, era il 1988; di lì a pochi anni arrivano anche i suoi figli gemelli Gianluca e Lorenzo, attuali gestori.

Ai più giovani tocca il compito di adeguare negli anni il negozio alle tendenze e fare fronte alle domande e alle difficoltà del mercato. Da Victor Moda trovi i brands che tirano così come marchi meno eclatanti ma pur sempre alla moda, di qualità e soprattutto made in Italy. L’assortimento quindi non manca, come non mancano più fasce di prezzo nel prêt-à-porter per giovanotti e uomini dai 16 ai 70 anni, circa.

Tutti i gusti, tutte le tasche, tutte le età con la costante della qualità italiana che tanto ci distingue nel mondo e che resta ancora un buon argomento nella quotidiana lotta alla concorrenza, alla burocrazia e alla tassazione. Gianluca e Lorenzo infatti hanno a che fare con difficoltà che il nonno non fece in tempo a conoscere e avendo ereditato da lui e da papà Alberto, non solo l’attività ma pure la classe, hanno saputo ottimizzare il servizio.

Si confezionano ancora abiti e camice su misura, si segue e si consiglia il cliente nella scelta, viene data la possibilità alle mogli dei clienti fedelissimi, di portare e casa i capi e provarli comodamente, sappiamo bene che certi uomini non amano andare a fare shopping, orari di apertura elastici sono solo alcuni dei servizi resi alla clientela. La concorrenza è sicuramente il muro più alto da scavalcare perché è diventata spietata e su più fronti: le stesse aziende madri vendendo online e negli outlet mettendo in seria difficoltà le botteghe e i negozi che sono costretti a cercare sempre nuove strategie per differenziarsi e rimanere a galla e non è cosa facile.

“L’impegno che richiede una attività come la nostra – sottolineano i gestori – è tanto perché siamo praticamente sempre aperti e il lavoro non è solo quello di rimanere in negozio, dobbiamo avere sempre le antenne sui cambiamenti e sulle richieste, andare alla ricerca di capi che abbiano una buona vestibilità, dei buoni tessuti, un giusto rapporto qualità prezzo, che siano made in Italy e alla moda, che non abbiano prezzi esorbitanti ma nemmeno troppi bassi, in quel caso ci scontreremmo con Iper, catene, vendite online e quant’altro. Insomma non è facile, ma noi siamo contenti, contenti di essere in proprio, di poterci gestire, del privilegio di essere proprietari dei muri e non avere affitti, cosa che di questi tempi non guasta. Amiamo il contatto con la gente che ci è permesso non solo dall’attività in sé, ma anche dall’ubicazione, confabulare con le persone che passano, o che vanno al mercato il venerdì, sulla soglia del nostro negozio e mantenere un rapporto colloquiale, che sta via via sparendo, coi compaesani, ci fa sentire dei privilegiati”.

Il servizio offerto e la cura del cliente per la famiglia Pasquali, più che una strategia è una dote naturale e così due anni fa, a fianco del negozio principale, hanno aperto un loro outlet gestito da papà Alberto, dove le rimanenze vengono messe in vendita con golosi sconti, una sorta di saldi permanente. Gli outlet classici, sorti un po’ ovunque, vendono produzioni create ad hoc, con tessuti e confezionamento di scarsa qualità. Avrebbero potuto continuare a fare come è uso comune, dopo il mese di saldi stagionali, vendere agli stockisti, invece hanno preferito rendere ai loro clienti un ulteriore servizio: la qualità di sempre al prezzo di mai.

Giovanna Anversa

© Riproduzione riservata
Commenti