Commenta

San Giovanni in Croce e
sicurezza: 15 nuove video
camere posizionate in paese

La nuova infrastruttura digitale convoglierà via wireless su un postazione pc con monitor e software dedicati (anch’essi rientranti nella dotazione finanziata dal bando regionale) che stazioneranno nell’ufficio della polizia locale

SAN GIOVANNI IN CROCE – Quindici nuove videocamere saranno installate a San Giovanni in Croce e andranno ad ampliare la rete di sorveglianza predisposta dall’amministrazione comunale nel centro abitato.

Grazie a un contributo regionale ottenuto su un progetto redatto nell’ambito della polizia locale Eridanus (che comprende le Unioni Foedus e Palvareta Nova), il Comune potrà abbattere del 50 per cento i costi della nuova installazione.

“Attualmente – spiega il sindaco Pierguido Asinari – riusciamo a coprire piazza Dante, i giardini pubblici, piazza del Comune, il vialetto della posta, parte di via Matteotti e di via Busi e la piazzola ecologica in zona artigianale. Disponiamo anche di una videocamera mobile che collochiamo periodicamente in zone specifiche per contrastare in particolare l’abbandono dei rifiuti e i comportamenti vandalici. Le nuove videocamere fisse vigileranno su altre zone sensibili del centro abitato, fra cui i tre edifici scolastici (nido, infanzia e primaria/secondaria), la piazza della biblioteca, il giardino Filanda, Villa Medici del Vascello, il centro sportivo e il cimitero. In tutto raggiungeremo 19 punti di osservazione, alzando notevolmente il livello di controllo del paese”.

La nuova infrastruttura digitale convoglierà via wireless su un postazione pc con monitor e software dedicati (anch’essi rientranti nella dotazione finanziata dal bando regionale) che stazioneranno nell’ufficio della polizia locale, per fornire in tempo reale le immagini delle videocamere, oltre consentire la loro registrazione e conservazione su hard disk.

“San Giovanni è un paese piccolo ma, a differenza dei centri intorno, è molto frequentato, di giorno e di sera. Ci auguriamo che questo nuovo intervento in materia di sicurezza possa funzionare anzitutto come deterrente per la criminalità ma anche per l’inciviltà. I week-end soprattutto dei mesi estivi lasciano segni inequivocabili di maleducazione e di poco rispetto per gli spazi comuni, obbligandoci a continui interventi per ripristinare il decoro urbano a spesa di tutti”.

Il sistema di videosorveglianza di San Giovanni in Croce entro l’anno sarà ulteriormente potenziato. Saranno posizionati, infatti, quattro varchi elettronici sulle arterie principali che attraversano l’abitato, con lo scopo di rilevare tutti i veicoli in entrata e uscita dal paese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti