Commenta

Polizia Stradale, elevate le prime
sanzioni sul ponte. Un continuo ed
ordinario servizio di prevenzione

Per quel che riguarda il Ponte Po appena riaperto dopo i 21 mesi di chiusura per lavoro sono già state elevate sanzioni. Carico e velocità i parametri di valutazione sui quali la Stradale è inflessibile.

CASALMAGGIORE – Controlli ordinari volti alla salvaguardia e sicurezza degli utenti con importanti servizi di prevenzione. Anche se tutto ciò che è legato alla sicurezza delle persone di ordinario ha realmente poco. Ma non possono essere definiti in altra maniera visto che la definizione è proprio questa. Il lavoro della Polizia Stradale di Casalmaggiore prosegue a ritmo serrato. Un lavoro quotidiano con una attenzione continua su tutto ciò che riguarda infrastrutture e ponte.

Un servizio di prevenzione. Nessun appostamento specifico, solo tanta attenzione a ciò che passa sulle strade. Per quel che riguarda il Ponte Po appena riaperto dopo i 21 mesi di chiusura per lavoro sono già state elevate sanzioni. Carico e velocità i parametri di valutazione sui quali la Stradale è inflessibile, visto anche che l’infrastruttura deve essere tutelata al massimo per preservarla per il maggior tempo possibile da ogni eventuale richiusura che farebbe precipitare ancora una volta il territorio nel caos.

La Polizia Stradale c’è. Oggi pomeriggio una pattuglia era a cuocere a 34° all’ombra e senza un alito di vento all’imbocco del viale della stazione per controllare i mezzi pesanti in accesso ed in uscita dal cantiere della ferrovia, posto nel piazzale dell’ex Storti. Anche in questo caso nessun servizio speciale ma controlli di assoluta routine. Un impegno gravoso quello della stradale ma un impegno atto a garantire maggior sicurezza e tranquillità per tutti. Non una cosa da poco.

N.C.

 

© Riproduzione riservata
Commenti