Commenta

Terrae Fluminis, l'unione che
funziona. Sacchini nuovo presidente
E con Belli Franzini "ecco cosa faremo"

Così Sacchini: "Non cambia la linea alla guida dell’Unione, né l’impegno che ci ha portato a lavorare assieme credendo nei nostri territori e ottenendo buoni risultati".

GUSSOLA – Dopo le elezioni comunali che hanno visto a Gussola la conferma del sindaco Stefano Belli Franzini, l’Unione Terrae Fluminis (che coinvolge anche Torricella del Pizzo, il cui sindaco Emanuel Sacchini era stato rieletto due anni fa) ha nominato la nuova giunta, e venerdì mattina i due primi cittadini hanno presentato un lungo elenco di opere che stanno per concretizzarsi, a dimostrazione che non serve avere grandi numeri per gestire risorse di rilevante entità. Presidente dell’Unione è dunque Sacchini, che mantiene le deleghe precedenti, così come Belli Franzini, vice presidente che conserva le parecchie deleghe di cui già disponeva. Assessori sono i due vice sindaco: Pier Luigi Franchi (deleghe a bilancio e politiche economiche) e Stefania Azzoni (protezione civile).

Così Sacchini: «Non cambia la linea alla guida dell’Unione, né l’impegno che ci ha portato a lavorare assieme credendo nei nostri territori e ottenendo buoni risultati. Dopo i primi problemi (in particolare l’abbandono di Martignana Po, ndr) la macchina amministrativa si è rodata, e presto avremo figure nuove nell’ufficio tecnico e in ragioneria». Dal 1° luglio infatti Chiara Incerti affianca il tecnico Carlo Scapini, che il 1° dicembre andrà in pensione: gli subentrerà, portandosi in dote il bagaglio accumulato in 20 anni di esperienza. Per la ragioneria, un concorso a settembre individuerà il sostituto di un dipendente dimessosi 2 anni fa. «Continueremo ad erogare i servizi già presenti – ha aggiunto Belli Franzini – che spesso si danno per scontati ma che sono ingenti, avendo il ciclo scolastico completo dal nido alle medie, i servizi sociali ed altro, tra l’altro esternalizzando pochissimo».

Sacchini ha aggiunto che a Torricella sarà aperto un giorno a settimana lo sportello tributi e ragioneria, garantendo la presenza settimanale di ogni settore: «Qualche sacrificio e alcune chiusure sono stati necessari, ma da settembre daremo continuità riducendo al minimo i disagi». Il sindaco di Gussola ha iniziato l’elenco dei lavori al via: «La prossima settimana partirà il cantiere delle palestre, progetto raggiunto grazie all’unione, come per l’altro bando di riqualificazione del parcheggio del campo sportivo che partirà a ottobre con beneficio anche delle scuole medie e dell’intera area che sarà rinnovata. Poi, sempre grazie all’unione, metteremo il fotovoltaico sulla materna e sull’asilo nido, con risparmio energetico e strutture all’avanguardia, e sempre lì cambieremo i serramenti e l’impianto di riscaldamento, poi amplieremo il sistema di videosorveglianza con nuove telecamere agli accessi del paese. Stiamo facendo le mappature per il wi-fi pubblico per 15mila euro. Quindi in agosto verranno tinteggiate le scuole elementari. Infine partiranno i lavori per riqualificare via Madonnina. E’ la via che collega la golena, che assieme all’argine va valorizzata creando attrattività, specie alla luce del recente marchio Unesco». In tema ambientale Sacchini si è levato qualche sassolino: «Stiamo faticando a trovare interlocutori, per i tanti enti coinvolti con competenze incerte e molto disinteresse. La burocrazia è una rovina».

Sacchini ha poi illustrato i prossimi interventi su Torricella: «E’ in partenza il cantiere per l’asfaltatura del parcheggio del cimitero e di via Roma fino al dosso di piazza Boldori, che verrà spostato di 15 metri all’inizio di via Libertà, usando l’utile di amministrazione 2017. Con 40mila euro a fondo perduto verranno sistemate le coperture del magazzino, del locale caldaie e del condominio di via Roma 3. Con altri 50mila euro a fondo perduto sistemeremo con l’intonaco le facciate del Municipio, tinteggeremo e sostituiremo le vecchie finestre rimaste. Poi termineremo la riqualificazione dell’illuminazione pubblica: all’appello mancano tutte le frazioni, via Sottili, i punti luce per la ciclabile via Giuseppe Galli che collega la chiesa al cimitero e la sostituzione delle lampade al centro sportivo. Grazie a un contributo all’unione del 50% della spesa acquisteremo anche un nuovo automezzo per il cantoniere». Gran parte degli interventi elencati saranno finanziati da fondi destinati all’unione, che mai come in questo caso… fa la forza.

V.R.

© Riproduzione riservata
Commenti