Commenta

Cavatorta, la famiglia:
"Ringraziamo ma il premio
Viadanese dell'Anno vada ad altri"

"Il nome di Giovanni Cavatorta era già stato ipotizzato tra i membri della maggioranza che in forma privata avevano provveduto ad informare la famiglia, la quale tramite lettera protocollata ha dato la risposta seguente" precisa l'assessore Piccinini.

VIADANA – La famiglia di Giovanni Cavatorta, compianto sindaco di Viadana, ringrazia ma spiega che il Premio Viadanese dell’Anno 2019 deve andare ad altri. Lo fa con una lettera firmata dal fratello Nicola, dalla mamma Grazia e dal papà Luigi, che alleghiamo in fondo all’articolo.

Intanto Massimo Piccinini, assessore e presidente della Commissione Viadanese dell’Anno, spiega: “Puntualizzo che la proposta dei nominativi a tale onorificenza, seguendo l’ormai storico regolamento in vigore, deve essere formulata seguendo il principio della riservatezza e del consenso di coloro che ne diventerebbero i diretti interessati. Il nome di Giovanni Cavatorta era già stato ipotizzato tra i membri della maggioranza che in forma privata avevano provveduto ad informare la famiglia, la quale tramite lettera protocollata ha dato la risposta seguente”.

Ricordiamo che il gruppo Viadana Davvero 2020, via Facebook, aveva avanzato la candidatura del sindaco, deceduto il 18 maggio scorso. Nel link di seguito ecco la lettera dei famigliari di Cavatorta.

COMUNICAZIONE FAMIGLIA CAVATORTA – PRESIDENTE VIADANESE DELL’ANNO

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti