Commenta

Rotaract CVS, passaggio
di consegne dopo due anni:
da Clara Maffezzoli a Elena Bocchi

Il direttivo che affiancherà la neo presidente nell’attuazione del suo programma è costituito dai seguenti soci: Clara Maffezzoli (vice presidente); Sebastiano Fortugno (segretario); Christian Soldi (tesoriere); Maria Neve Vago (prefetto).

GOITO – Si è tenuta sabato 13 luglio, presso il Ristorante Al Ponte di Goito, la cena con il passaggio di consegne del Rotaract Club Casalmaggiore Viadana Sabbioneta. 
Clara Maffezzoli, dopo aver svolto il ruolo di presidente per due anni sociali, ha consegnato ad Elena Bocchi il collare, segno emblematico delle più alte cariche rotaractiane.

Oltre ai soci del Club operante nel territorio casalasco-viadanese e di Club limitrofi, hanno preso parte alla cerimonia anche diverse autorità rotariane e rotaractiane: il past president del Rotary CVS, Gianluca Bocchi, in rappresentanza del presidente Giorgio Penazzi; il past rappresentante distrettuale, Samuele Soldo, in rappresentanza del RRD Alberto Pesce; il presidente del Rotaract Club Brescia Franciacorta e presidente della Commissione Service del Distretto Rotaract 2050, Raimondo Vella; il presidente del Rotaract Club Fiorenzuola d’Arda, Riccardo Alfano; il delegato Rotary per il Rotaract, Remo Galli e soci del Rotaract Club Brescia Vittoria Alata.

Ad aprire la serata è stata Clara Maffezzoli con un breve discorso in cui sono stati ricordati i numerosi ed importanti services realizzati durante il suo anno di presidenza ed il cinquantesimo anniversario della fondazione del Club, festeggiato il 23 marzo scorso. Prima che la cena avesse inizio, è stata, inoltre, data lettura del messaggio scritto inviato da Alberto Pesce, nel quale, oltre ad essere elogiata l’efficiente operatività del Rotaract CVS, è stata comunicata la sua decisione di confermare Elena Bocchi a capo della Commissione distrettuale Premio di Maturità e nominare Chiara Bocchi membro della Commissione Service del medesimo distretto: incarichi prestigiosi esprimenti la fiducia di cui gode il Club padano presso gli ambienti distrettuali, accolti ed approvati dai commensali con un intenso quanto spontaneo applauso.

A concludere questo fondamentale evento della vita interna del Rotaract è stata l’investitura presidenziale. Ricevuto il collare dalle mani di Clara, Elena ha ringraziato tutti i presenti e con poche ma efficaci parole ha indicato quello che sarà lo spirito attraverso cui espleterà la funzione assegnatale: continuità rispetto allo svolgimento di services che potrebbero definirsi storici per la costanza con cui il Club casalese si è impegnato, negli anni, a proporli e portarli a compimento (ad esempio la consegna della Costituzione della Repubblica italiana agli studenti neo diciottenni degli istituti d’istruzione superiore di Casalmaggiore) e novità, apertura a nuove, vantaggiose, strade di collaborazione con associazioni e club di servizio territoriali che portino alla realizzazione di attività utili al sostegno ed allo sviluppo delle realtà più bisognose e necessitanti del comprensorio.

Il direttivo che affiancherà la neo presidente nell’attuazione del suo programma e nell’esercizio degli adempimenti ordinari e straordinari della vita del Club è costituito dai seguenti soci: Clara Maffezzoli (vice presidente); Sebastiano Fortugno (segretario); Christian Soldi (tesoriere); Maria Neve Vago (prefetto).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti