Commenta

Rivarolo Mantovano:
prove generali per la
Zona 30 in centro paese

Il prossimo piccolo passo sarà la pedonalizzazione del primo tratto di Via Virgilio Marone che origina dalla volta della Torre civica, recentemente restaurata. Via Virgilio Marone sarà percorso pedonale protetto tra la Piazza e le Scuole.

RIVAROLO MANTOVANO – Il Comune di Rivarolo Mantovano è tra i pochi in Lombardia, ad aver istituito una Zona 30 estesa a tutto il centro storico. Come ha sottolineato il sindaco Massimiliano Galli, il provvedimento, deliberato nell’estate del 2017 dalla Giunta Municipale ed attuato solo nel febbraio dello scorso anno, vuole tutelare le categorie più deboli tra gli utenti della strada: i bambini, gli anziani, i disabili.

Lo spunto è stato fornito dall’adesione al progetto “I Comuni per i diritti dei bambini”, promosso da ANCI Lombardia, ma l’iniziativa vuole perseguire l’ambizioso obiettivo di una “Rivarolo smart”, ovvero socio ed eco-sostenibile, con una politica di piccoli passi dei quali la regolamentazione della sosta e l’installazione del WiFi gratuito entro l’anno in Piazza Finzi costituiscono il preludio.

Il prossimo piccolo passo sarà la pedonalizzazione del primo tratto di Via Virgilio Marone che origina dalla volta della Torre civica, recentemente restaurata. L’androne, chiuso al traffico veicolare dal dicembre 2017, è da due mesi occupato dall’allestimento documentario delle varie fasi del restauro. Nei prossimi giorni anche questo allestimento temporaneo verrà smantellato, ma sarà conservata la percorribilità pedonale e ciclabile dell’androne della Torre, preludio all’attuazione di quella parte del progetto generale di attuazione della Zona 30, che individua via Virgilio Marone quale percorso pedonale protetto tra la Piazza e le Scuole.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti