Commenta

Luigi Regni promosso a Tenente
Colonnello: 36 anni di carriera
per il comandante di Guastalla

Dalla redazione di OglioPoNews le felicitazioni per la promozione meritata sul campo da un uomo dello Stato che non ha mai perso contatto con tutta la sua gente

GUASTALLA – Da maggiore a Tenente Colonnello. Una promozione meritata quella ottenuta da Luigi Regni nei giorni scorsi. 36 anni trascorsi nell’Arma, con tantissime operazioni importanti portate a termine nel corso della sua carriera ma più di tutto l’altissima carica di umanità e di vicinanza alla gente ed ai suoi uomini che lo ha sempre contraddistinto.

Luigi Regni, classe 1962, è originario di Alessandria e si è arruolato nell’Arma nel 1983; con il grado di maresciallo ha preso servizio presso il nucleo operativo di Firenze, occupandosi tra le altre cose delle indagini sul mostro di Firenze, quindi la promozione a sottotenente; in seguito ha comandato con il grado di tenente il nucleo operativo e radiomobile di Ventimiglia, area di frontiera, distinguendosi in parecchie operazioni di rilievo prima di essere trasferito a Casalmaggiore nel 2003 per comandare la Compagnia coi gradi di Capitano.

A Casalmaggiore, apprezzatissimo Comandante della Compagnia dei Carabinieri, è rimasto per ben 9 anni, dal settembre 2003 al settembre 2012 prima di essere trasferito a Bologna, ufficiale addetto all’Ufficio logistico del comando legione carabinieri di Bologna. Ma Regni è semre stato uomo d’azione e dopo anni di lavoro ‘d’ufficio’ l’incarico che lo ha riportato ad essere pienamente operativo a Guastalla.

Tante le operazioni portate a termine in tre anni, ma una che ricordiamo volentieri, che ne ha messo in luce come sempre l’umanità: l’impegno in prima linea nei giorni dell’alluvione a Lentigione. L’immagine con la divisa sporca di fango alla guida dei suoi uomini per aiutare le popolazioni colpite dal dramma resterà nei ricordi più belli di chi ha imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo.

Il Tenente colonnello, sposato e con due figli, mantiene fortissimi legami anche con il territorio Casalasco. Da tanti anni ormai vive a Colorno con la sua famiglia e quando può a Casalmaggiore anche se solo per un giro torna volentieri. Qui ha ancora tanti amici e tantissime persone che hanno imparato a stimarlo. Merito, come dicevamo, di un carattere poco incline all’isolamento, un carattere aperto e gioviale con tutti.

Luigi Regni ha sempre gestito in maniera efficace e completamente aperta anche i rapporti con la stampa. Restano nella memoria tutte le conferenze stampa accanto ai suoi uomini nelle più piccole stazioni di frontiera della compagnia Casalasca. Dalla redazione di OglioPoNews le felicitazioni per la promozione meritata sul campo da un uomo dello Stato che non ha mai perso contatto con tutta la sua gente.

Nazzareno Condina

 

© Riproduzione riservata
Commenti