Commenta

Poviglio, svaligia la cassaforte
dei genitori e spende il
maltolto in prostitute e gioco

I carabinieri avevano fiutato che qualcosa non andava e le loro attenzioni si erano da subito concentrate proprio sul 34enne che, convocato in caserma ha ceduto e confessato tutte le proprie responsabilità

POVIGLIO – Ha pensato subito ad una banda di ladri la coppia che, al rientro a casa nei giorni scorsi nella propria abitazione di Poviglio, ha trovato la cassaforte aperta e privata del suo contenuto, 1600 euro in contanti ed alcune monete d’argento. Ma la verità che i Carabinieri di Poviglio hanno portato a galla dopo le indagini è ben diversa da quel che si era pensato in un primo tempo.

A smurare e scassinare la cassaforte della coppia – approfittando della momentanea assenza dei genitori – era stato il figlio 34enne. Dopo averla smurata l’ha aperta con un flessibile è si è dato alla pazza gioia, spendendo tutto il prostitute e videopocker.

I carabinieri avevano fiutato che qualcosa non andava e le loro attenzioni si erano da subito concentrate proprio sul 34enne che, convocato in caserma ha ceduto e confessato tutte le proprie responsabilità. Il ladro era in famiglia: ai genitori non è restato che fare i conti con l’amara verità.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti